Skin ADV
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



03 Luglio 2013, 09.00

Pillole di psicologia

Bevi tante bibite? Occhio alla depressione

di www.italiasalute.it
Una recente ricerca americana sottolinea il maggior rischio di depressione associato al consumo delle bevande dolcificate
 
La ricerca, firmata da studiosi dei National Institutes of Health del Research Triangle Park in North Carolina, segnala in particolare il pericolo insito nel consumo delle bibite cosiddette “diet”, ovvero edulcorate con aspartame o altri dolcificanti.

Il primo autore dello studio, Honglei Chen, spiega: “le bevande dolcificate, il caffè e il tè sono comunemente consumate nel mondo e hanno conseguenze importanti, sul piano fisico e su quello mentale".

I ricercatori hanno analizzato i dati di 263.925 persone fra i 50 e i 71 anni, prendendo come termine di paragone il consumo di 4 lattine di punch alla frutta e altre bevande non zuccherate. I soggetti che bevevano il punch mostravano una probabilità di cadere in depressione maggiore del 38 per cento rispetto agli rispetto agli altri.
La ricerca ha scoperto anche che i soggetti che consumavano 4 caffè al giorno beneficiavano di un rischio inferiore del 10 per cento rispetto alla media. Come detto, infine, il rischio per chi consumava bibite dietetiche risultava ancora maggiore.

Tuttavia, un'altra ricerca, stavolta australiana, sostiene che le bevande zuccherate esercitino un effetto protettivo nei confronti di stress e aggressività, perlomeno nei soggetti predisposti a questo tipo di emozioni.
L'ipotesi deriva da uno studio riportato sul quotidiano inglese The Telegraph. Un gruppo di ricercatori delle università degli stati australiani di Queensland e New South Wales sostiene che introdurre degli zuccheri nell'organismo determini una maggiore efficienza degli impulsi cerebrali, il che consente di controllare con più facilità le situazioni più delicate, in sostanza di mantenere il sangue freddo quando occorre.

Gli scienziati hanno sottoposto un gruppo di volontari a un semplice test, fornendo ad alcuni di loro una limonata preparata con zucchero normale e ad altri la stessa bibita con l'aggiunta di dolcificanti. Ne è emerso che i soggetti che avevano bevuto la limonata con lo zucchero mostravano reazioni migliori alle situazioni di stress emozionale e una percentuale più bassa di scatti d'ira. I medici australiani hanno infatti messo alla prova i volontari con una serie di attività studiate apposta per creare i più alti livelli di stress ottenibili.

“Quando si sa che le provocazioni sono probabili nell’ambiente in cui ci si trova, ad esempio, quando si incontra un supervisore difficile in una riunione di lavoro, bere una bevanda zuccherata prima di questo incontro potrebbe aumentare la propria capacità di inibire in modo efficace gli scatti d’ira. Il consumo di una bevanda zuccherata durante il ritorno a casa dopo una giornata stressante potrebbe ridurre l'aggressività verso i familiari”, hanno dichiarato i ricercatori.

La ragione di questo effetto dello zucchero registrato dagli scienziati australiani è probabilmente legata al ruolo svolto dal glucosio all'interno dell'organismo: si tratta infatti di una sostanza fondamentale per alcune funzioni basilari come la capacità di trattenere gli impulsi provenienti dal nostro cervello.

Prima di una riunione di lavoro o di un esame, quindi, converrebbe bersi un buon bicchiere di tè freddo o un succo di frutta. Se lo stress non sparisse, ci saremmo almeno dissetati. L'importante è non esagerare, pena il rischio di cadere in depressione.
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/08/2014 07:43
La depressione La depressione è un disturbo del tono dell'umore con conseguenze importanti sulla vita di chi ne è colpito a livello  lavorativo, sociale e familiare

10/04/2012 09:00
Primavera e depressione Non raro, specie per i soggetti pi sensibili, che il cambio di stagione porti con s malinconie, malesseri e depressione. Ma perch?

02/11/2012 09:00
Con gli psicofarmaci non si guarisce dalla depressione L'utilizzo di massa di psicofarmaci non impedisce alla depressione di diffondersi sempre pi. Per questo occorre cambiare strada

12/05/2014 09:42
Aiuti e consigli per trattare la depressione/1 La prima parte di un articolo dello psicoterapeuta Gianpiero Rossi con alcuni pratici consigli lungo la strada del recupero dal male della depressione

18/05/2014 09:21
Aiuti e consigli per trattare la depressione/2 Si completa con altri quattro consigli l'articolo dello psicoterapeuta triumplino Gianpiero Rossi attorno al problematico fenomeno della depressione



Notizie da Pillole di psicologia
22/11/2020

Bambini ancora senza diritti e infanzia inascoltata

“Non riesco a immaginarmi come sarò da grande”. “Ci stanno mettendo paura. Ma tutti hanno paura del futuro”... E non sono i bambini del Covid


07/10/2019

Mamme tigri e figli stressati

La “mamma-tigre” è ormai una metafora nota. Descrive un modello educativo materno che, negli ultimi anni, si è diffuso anche da noi.

27/03/2015

Dall'uso di Internet alla dipendenza da Internet

Oggi l’accesso alla rete è sempre più facile e frequente, riguarda adolescenti, adulti e persino bambini. Come riconoscerne gli eccessi?


20/02/2015

Gli uomini pensano solo al sesso? E' colpa dell'evoluzione

A spiegare perché è uno studio che arriva dalla Norvegia

07/12/2014

Nutrizione ed evoluzione personale, quale connessione?

Gianpiero Rossi ci ha già accompagnato nell'analisi del nostro rapporto di tipo emozionale col cibo. In questo caso si sofferma invece sugli aspetti più propriamente nutrizionali


09/11/2014

Il Potere Metabolico dell'Integratore C - Consapevolezza

La Consapevolezza ha un profondo impatto sul corpo umano


28/10/2014

No alla coppia «sfogatoio»

Evita di riversare sul partner tutti i tuoi problemi di lavoro e proteggi la coppia dai fatti che non la riguardano, o la magia della relazione verrà meno

18/09/2014

La donna in menopausa

La menopausa indica il termine della fertilità e della capacità di concepire, è associata generalmente a cambiamenti importanti del fisico e del benessere psicologico, che possono alterare la routine della vita quotidiana

28/08/2014

Dai spazio alle intuizioni: «illuminano» il cervello

Le intuizioni sono "doni" del cervello che spesso vengono ignorati; se ascoltate possono migliorare la qualità della nostra vita



17/08/2014

La depressione

La depressione è un disturbo del tono dell'umore con conseguenze importanti sulla vita di chi ne è colpito a livello  lavorativo, sociale e familiare

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier