Skin ADV
Sabato 06 Marzo 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



20 Febbraio 2013, 09.00

Pillole di psicologia

Se l'amore non va più a mille

di www.riza.it
Nessun amore sempre al top; per non rimanere imprigionati in una sofferenza inutile occorre liberarsi da questa illusione. Solo cos una relazione pu durare
 
Lo sappiamo tutti, ma fatichiamo ad accettarlo: nessuno ama sempre “alla follia”; che piaccia o meno i sentimenti di tutti sono discontinui. Pretendere continuità assoluta in amore significa rifiutare il fatto che anche noi stessi amiamo di momento in momento, in modo diseguale.
 
Purtroppo il mito illusorio dell' amore eterno, sempre uguale, sempre meraviglioso è talmente presente nella cultura popolare da indurci spesso a forzare i sentimenti pur di ottenerlo: un atteggiamento molto rischioso, proprio per il benessere della coppia. Il pericolo maggiore è proprio quello di non riuscire a reggere gli alti e bassi presenti in ogni relazione, vedere disaffezione dove magari c’è solo un momento di stasi.
Si pensa: “Se il nostro amore non è sempre al massimo è meglio che finisca, prima o poi  troverò la persona giusta, quella che mi amerà davvero”. Nell’attesa, ecco che l’autostima che proviamo non dipende più da noi: senza accorgercene abbiamo messo il nostro equilibrio nelle mani degli altri.        
   
Quando affermiamo: "lui (o lei) non mi dice mai ti amo", spesso in realtà intendiamo: "Non mi ama come so fare io", come se l’idea che noi abbiamo in testa fosse l’unica vera. Ovvero "Devi amarmi, ma come dico io", in modo costante, con le frasi giuste e i comportamenti che mi aspetto. Le persone che vivono l’ amore in questo modo inevitabilmente finiscono per rovinare le proprie relazioni e un poco alla volta si convincono che in realtà sia impossibile trovare qualcuno capace di amare “come si deve”. Recitano così la parte del sofferente dando la colpa alla cattiveria degli altri, ed è proprio questa certezza a condurli dritti fra le braccia della sofferenza.
 
La coppia deve essere viaggiare sempre al cento per cento”, altrimenti che amore è? Questa convinzione è il prodotto di una visione ideologica dei sentimenti: si è certi che, per essere autentiche, le relazioni debbano produrre costantemente un livello “adeguato” di passione, attenzioni, messaggi d’affetto, sospiri e carezze...
L’attenzione è tutta sbilanciata su ciò che fa o dice l’altro, “noi” non ci siamo più. Come se la felicità debba venire solo da fuori. Così ci si attacca morbosamente al partner, diventando dipendenti da persone che spesso ci fanno soffrire.
 
La frase “non mi dice mai ti amo” è molto dannosa, ma non è certo l’unica. Esistono altre frasi-tipo altrettanto dannose che testimoniano come il proprio benessere sia appeso al filo delle conferme che l’altro è tenuto a dare: "Non mi degna di uno sguardo"; "Per lui sono scontata"; "Non si accorge dei miei sentimenti»; "Non vede come soffro quando non è affettuoso". Eliminale dal tuo vocabolario: sono solo luoghi comuni.
Cosa ci spinge a volere a tutti costi che il partner sia diverso da come è, se non le convinzioni errate che ci siamo fatti dell’ amore e sull’ amore? Ripartendo da questa semplice constatazione dovremmo riuscire a vedere quanta energia sprechiamo ogni giorno tentando di modellare il partner sui nostri ideali amorosi. E quanta sofferenza, frustrazione e disistima produce in noi...
 
"Lui non mi ama sempre allo stesso modo e con la stessa intensità? Bene, neanch’io". Ecco la frase da dirsi. Non solo: se abbandoniamo il modello di amore che abbiamo in mente emergeranno spontaneamente aspetti di lui o di lei a cui non avevamo fatto caso, sfaccettature inaspettate che non scorgiamo perché, idealizzando il partner, perdiamo di vista le sue caratteristiche autentiche.
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/09/2011 07:00
Nuovo amore? Vivilo così... Chi vive un nuovo rapporto d’amore con la costante paura di perderlo, mette in campo involontariamente comportamenti controproducenti: come evitarli

21/12/2014 07:44
La sognatrice di Ostenda Cinque racconti che tengono incollati al libro. Ci si lascia coinvolgere tra mistero e realtà, affabulazione, verità e menzogne. L’amore fa da sfondo a questi racconti. Amore-passione, amore per se stessi, amore per l’arte, amore platonico, amore ideale

25/10/2012 08:00
Fare l'amore con i calzini A pranzo con degli amici tra cui delle signore, forse per provocare con astuzia l'attenzione di quest'ultime, il mio ospite chiese se le signore avrebbero accettato di far l'amore con un uomo vestito solo con i calzini

09/10/2014 07:40
Il tempo dell'amore  L'amore dura per sempre, anche quando si crede di decidere che tutto è finito: ma quello può essere un matrimonio.

15/05/2013 09:32
Villa attende la caustica comicità dei Maniaci D'Amore Sabato 18" maggio alle ore 21 all'auditorium di via Roma va in scena per "Proposta" di Treatro "Il nostro amore schifo" dei giovani attori Luciana Maniaci e Francesco D'Amore, storia di non-amore durata decenni e condensata in un'ora tra surrealismo e ironia



Notizie da Pillole di psicologia
17/02/2021

Dipendenza da caffè

Nel manuale diagnostico dei disturbi mentali, tra i disturbi legati alle dipendenze, è inserita la dipendenza da caffeina. Ma di cosa si tratta e come poterla gestire?

22/11/2020

Bambini ancora senza diritti e infanzia inascoltata

"Non riesco a immaginarmi come sar da grande". "Ci stanno mettendo paura. Ma tutti hanno paura del futuro"... E non sono i bambini del Covid


07/10/2019

Mamme tigri e figli stressati

La “mamma-tigre” è ormai una metafora nota. Descrive un modello educativo materno che, negli ultimi anni, si è diffuso anche da noi.

27/03/2015

Dall'uso di Internet alla dipendenza da Internet

Oggi l’accesso alla rete è sempre più facile e frequente, riguarda adolescenti, adulti e persino bambini. Come riconoscerne gli eccessi?


20/02/2015

Gli uomini pensano solo al sesso? E' colpa dell'evoluzione

A spiegare perché è uno studio che arriva dalla Norvegia

07/12/2014

Nutrizione ed evoluzione personale, quale connessione?

Gianpiero Rossi ci ha già accompagnato nell'analisi del nostro rapporto di tipo emozionale col cibo. In questo caso si sofferma invece sugli aspetti più propriamente nutrizionali


09/11/2014

Il Potere Metabolico dell'Integratore C - Consapevolezza

La Consapevolezza ha un profondo impatto sul corpo umano


28/10/2014

No alla coppia «sfogatoio»

Evita di riversare sul partner tutti i tuoi problemi di lavoro e proteggi la coppia dai fatti che non la riguardano, o la magia della relazione verrà meno

18/09/2014

La donna in menopausa

La menopausa indica il termine della fertilità e della capacità di concepire, è associata generalmente a cambiamenti importanti del fisico e del benessere psicologico, che possono alterare la routine della vita quotidiana

28/08/2014

Dai spazio alle intuizioni: «illuminano» il cervello

Le intuizioni sono "doni" del cervello che spesso vengono ignorati; se ascoltate possono migliorare la qualità della nostra vita



  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier