Skin ADV
Sabato 27 Novembre 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



10 Aprile 2013, 09.00

Pillole di psicologia

Difendersi dai pregiudizi

di da www.riza.it
Come riconquistare la propria autostima: la tecnica che rende immuni dalle critiche e aiuta ad acquisire maggiore consapevolezza
 
"Stai sbagliando tutto"; "Se fai così non vali niente"; "Sei sempre il solito"; "Non hai ambizione", "Mi hai deluso".
Sono solo alcuni degli "attestati di disistima" con cui a volte le persone che ci circondano, siano essi famigliari amici o conoscenti, tentano di condizionare la nostra vita.
Persone ipercritiche che hanno sempre da dire sul nostro modo di essere e agire e che, se glielo permettiamo, possono influenzare molto negativamente la nostra esistenza, compromettendo la nostra autostima.
Ecco perché se sentiamo di essere sotto pressione, dobbiamo impedire che ciò accada.
 
Questo è possibile fin da subito, se consideriamo che questa situazione di giudizio continuo è stata creata... anche da noi.
Vediamo come.
Una critica ferisce solo chi lo permette, chi cioè è "in guerra" con parti del proprio carattere che preferisce nascondere a sé e agli altri, giudicandole gravemente sbagliate.
Di fronte alla critica, chi coltiva questa "personalità negata" si sente subito colpito in una "zona sensibile", si mette sotto accusa e, in definitiva, è tutto sommato d'accordo con la critica che gli viene fatta, per cui finisce per esserne schiacciato.
Non ha insomma valide difese da opporre.
 
Spesso, inoltre, chi subisce distruttivamente le critiche è una persona che, a sua volta, critica spesso e volentieri gli altri, senza però riuscire a esprimere verbalmente i propri giudizi e tenendosi tutto dentro.
Prendi un notes e da oggi, per una settimana, trascrivi, quando ti è possibile, tutti i giudizi e le critiche sugli altri e su te stesso che fai - anche solo mentalmente - durante la giornata.
Scrivi e chiudi subito il notes senza rileggere.
 
Al settimo giorno aprilo e osserva la tua "produzione".
Ti accorgerai di quanto il tuo pensiero sia inquinato da giudizi continui che t'impediscono una visione diretta della realtà e di quante critiche ti fai che coincidono con quelle che ricevi.
Nella settimana successiva raccogli e trascrivi, con lo stesso metodo, le critiche che ti vengono fatte da altri, in ogni ambito, e al settimo giorno rileggile e "contemplale".
Ti accorgerai che non sono di più di quelle che hai pensato tu stesso e che riguardano aspetti del tuo carattere e della tua vita che tu stesso senti problematici e irrisolti.
Ciò non vuol dire che siano critiche giuste, ma ti segnalano anzi che ti colpiscono solo perché ti ci riconosci.
Quando infatti riguardano ciò su cui ti senti sicuro, non ci fai neanche caso.
Ora prendi sia i fogli con le tue critiche, sia quelli con le critiche degli altri e strappali diverse volte.
Distendi i pezzi sul tavolo e mescolali con le mani in modo da costruire un unico gigantesco foglio-puzzle. Lì sono raccolti tutti i pensieri che impediscono a te e agli altri di entrare in relazione in senso vero, lì c'è tutto il superfluo della mente che appesantisce le tue azioni e la tua autostima.
 
Prendi tutti i pezzi di carta, fanne un'unica palla e, in un luogo sicuro, bruciala.
Osserva come ritorna a essere fumo ciò che era già fumo in partenza, nella mente nostra e altrui, ma a cui si dava invece un valore assoluto.
 
Quando la carta ha cessato di bruciare, mettiti comodo dove tu vuoi e lascia che i pensieri che ti si presentano spontaneamente possano fluire liberamente, qualsiasi essi siano, se ci sono.
Potrebbe venirti voglia di riposare, o di guardare dalla finestra, o di piangere, di ridere, di chiamare amichevolmente uno dei tuoi "critici" o altro ancora.
Non opporti a niente.

 
Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
09/11/2014 07:00
Il Potere Metabolico dell'Integratore C – Consapevolezza La Consapevolezza ha un profondo impatto sul corpo umano


03/07/2021 08:00
Autostima Migliorare la propria autostima un lavoro impegnativo che richiede impegno e costanza. Che collegamenti possono esserci tra autostima e impegno lavorativo?

14/08/2012 09:00
Ciò che ci rende belli Cos' che ci rende belli davvero? E che rapporto c' tra la bellezza e l'inconscio? L'incontro con il Re spaventoso, con l'inconscio, produce sempre un effetto immediato e visibile...

14/07/2012 07:00
Le nostre radici La nostra scalata verso ci che ci rende migliori parte dalle nostre radici; e le nostre radici risiedono nel nostro inconscio.

20/09/2012 10:00
Scopri il tuo talento Ecco un esercizio che ti aiuta a far emergere aspetti di te che non sapevi di avere. Ognuno ha un talento, occorre scoprirlo!



Notizie da Pillole di psicologia
19/07/2021

Essere se stessi

Come ti descriveresti come persona e come pensi ti descriverebbero le persone che ti circondano?


03/07/2021

Autostima

Migliorare la propria autostima un lavoro impegnativo che richiede impegno e costanza. Che collegamenti possono esserci tra autostima e impegno lavorativo?

17/06/2021

Coraggio

La nostra zona di comfort non ci permette di sperimentare situazioni nuove e alimenta la nostra paura. E' importante quindi sviluppare coraggio per allontanarci da ci che ci fa soffrire

31/05/2021

Palestra

Molto spesso il percorso all'interno di strutture sportive viene interrotto a causa di una scarsa motivazione successiva al non vedere subito i risultati sperati


17/05/2021

Narcisismo

Uno dei disturbi di personalit inserito all'interno del Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali il narcisismo. Ma di cosa si tratta?

02/05/2021

Lavoro

In relazione alla festa dei lavoratori volevo condividere una riflessione sull'importanza psicologica del lavoro

15/04/2021

Cura di sè

Quanto importante imparare a prendersi cura di s e cosa ci blocca nel prendersi cura sia della propria mente che del proprio corpo? Scopriamolo insieme


17/02/2021

Dipendenza da caffè

Nel manuale diagnostico dei disturbi mentali, tra i disturbi legati alle dipendenze, è inserita la dipendenza da caffeina. Ma di cosa si tratta e come poterla gestire?

22/11/2020

Bambini ancora senza diritti e infanzia inascoltata

"Non riesco a immaginarmi come sar da grande". "Ci stanno mettendo paura. Ma tutti hanno paura del futuro"... E non sono i bambini del Covid


07/10/2019

Mamme tigri e figli stressati

La “mamma-tigre” è ormai una metafora nota. Descrive un modello educativo materno che, negli ultimi anni, si è diffuso anche da noi.

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier