Skin ADV
Venerdì 24 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



06 Luglio 2012, 13.00
Valtrompia
Opere

L'incerto destino dell'autostrada della Valtrompia

di Andrea Alesci
L'assessore provinciale Maria Teresa Vivaldini ha convocato un'audizione congiunta in Provincia tra le commissioni Bilancio e Lavori pubblici sulla questione. Entro fine luglio l'intenzione di concordare con Anas il programma dei lavori, altrimenti si andrà per vie legali
 
Ormai è entrata di diritto nell’aura del fantasy l’autostrada della Valtrompia, lambendo a tratti il genere del tragicomico.
 
A raccontarla pare una barzelletta che maschera il malcontento verso chi nei decenni ha stoppato, rimandato, ostacolato, dilazionato, spostato un’opera che se fosse stata fatta mezzo secolo fa (il progetto iniziale risale al 1950) avrebbe inciso diversamente sulla qualità della vita valligiana, che ad oggi deve sopportare un carico di 40 mila vetture ogni giorno sulla Sp 345.
 
E invece s’è trasformata nella promessa di un’illusione da passare come testimone ai giovani di domani. Perché tale promessa non diventi fatto ma possa trasformarsi nella remota possibilità di vedere in futuro l’autostrada, nell’audizione convocata congiuntamente tra le commissioni provinciali al Bilancio e ai Lavori pubblici, l’assessore alla Viabilità Maria Teresa Vivaldini ha fissato con i dirigenti Anas il programma dei lavori per dare avvio a un’opera che gode già di un progetto esecutivo e di un finanziamento sul primo lotto (Concesio-Sarezzo).
 
Tutto rimane per ora allo stato della ‘verifica’ come ad esempio per la Via (Valutazione d’impatto ambientale) sulla cui validità ora sorgono dei dubbi; è il progetto esecutivo o definitivo che deve riottenere il via libera dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica); la vecchia gara va annullata?
 
Un’opera bloccata l’ultima volta un anno fa dal Consiglio di Stato, che accolse il ricorso di alcuni proprietari delle aree da espropriare: infatti, allora l’Anas fece scadere il termine quinquennale dalla dichiarazione di pubblica utilità, portando così la questione dell’autostrada di Valtrompia su un binario morto.
 
La Provincia attende un incontro con i dirigenti Anas entro fine luglio (diversamente adirà le vie legali per un risarcimento). La Valtrompia attende di conoscere il destino della propria viabilità. Da sessantadue anni. 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/08/2012 10:00:00
Uno spiraglio estivo per l'autostrada di Valle L'assessore provinciale ai Lavori pubblici Maria Teresa Vivaldini ha incontrato a Roma i vertici Anas e posto loro la fine di agosto come scadenza per prendere una decisione in merito all'importante opera viaria triumplina

08/06/2013 10:48:00
Un passo (forse) decisivo per l'autostrada della Valtrompia Martedì 11 giugno l'incontro tra Serenissima e Anas, che in caso di esito positivo sbloccherebbe i 18 milioni di euro per gli accordi bonari già firmati e gli altri 245 milioni di euro necessari alla costruzione di un primo lotto da Concesio a Sarezzo

24/10/2013 10:30:00
Anas si muove per l'autostrada di Valle In questi giorni i tecnici di Anas si stanno muovendo tra Villa Carcina e Concesio per rinegoziare gli accordi bonari con circa 250 privati per l'esproprio ai fini di pubblica utilità dei loro terreni

16/06/2012 08:30:00
Opere provinciali anche per la Valtrompia Presentato da Maria Teresa Vivaldini, Assessore ai Lavori Pubblici della Provincia, il piano delle opere pubbliche del prossimo triennio comprende interventi anche nella Valle del Mella

28/06/2014 09:20:00
Un altro stop per l'autostrada della Valtrompia A metà luglio ci sarà un incontro tra Provincia, Anas e Ministero dei Trasporti e delle Infrasrutture, per capire come mai quest'ultimo non abbia ancora approvato il piano finanziario 



Notizie da Valtrompia
29/06/2015

Promossi a pieni voti

Con due giornate di anticipo, la squadra di pallanuoto della Gam Team ha centrato l'obiettivo conquistando matematicamente a Crema la promozione in serie C. Poi si sono scatenati a Novara


24/06/2015

Piccoli talenti crescono

L’ultimo importante appuntamento per la Stagione Agonistica 2014/2015 degli Esordienti B sono stati quest’ultimo weekend i Campionati Regionali Estivi a loro riservati e svoltisi alle Piscine Samuele di Milano

24/06/2015

XX Trofeo Città di Crema, è di nuovo G.A.M. Team

La tradizionale tre giorni in notturna di nuoto è stata disputata fra il 19 e il 21 giugno. Anche quest'anno ad alzare il trofeo sotto le stelle è stato il Gam Team

23/06/2015

«Montagne sicure» per il soccorso in alta quota

Un progetto pilota della Croce Bianca di Lumezzane per facilitare l’identificazione del luogo dove far intervenire i soccorsi nel caso di incidenti in montagna

23/06/2015

Estate... musicale

Dopo la riflessione sul vino e più che mai nella stagione estiva, può essere utile riflettere su alcune realtà semplici e salutari che mi possono aiutare a rispettare le necessità del corpo e dell’anima


23/06/2015

Ma lo smartphone è sicuro?

L'eterna divisione tra fan della mela morsicata e fedeli al marchio Google è sempre in prima linea, ma non sempre le convinzioni devono restare tali


23/06/2015

Gestione valtrumplina per la piscina di Bagnolo

Lunedì firma, sabato l'apertura al pubblico, è da record la collaborazione tra l'Amministrazione comunale di Bagnolo Mella e il G.A.M. Team

19/06/2015

Giorinox e il concordato

Ci scrive Alessandro Franzini, affermando di una "manovra" della storica azienda, per levarsi da parecchi guai che la stanno assillando, con la complicità di una legge che "non sarebbe proprio uguale per tutti". Pubblicheremo volentieri eventuali posizioni diverse


16/06/2015

Expo 2015

Il tema del cibo e del nutrimento è di estrema attualità in tutta quanta la bibbia. L’expo 2015 ci dà l’occasione per parlarne

16/06/2015

Riccardo Frati nuovo presidente di Civitas

Già assessore ai Servizi sociali del Comune di Nave e della Comunità montana di Valle Trompia, con lui entrano nel consiglio di amministrazione Silvia Abatti e Giuseppe Antonio Paonessa

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier