Skin ADV
Venerdì 03 Luglio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



05 Giugno 2020, 09.20
Valtrompia
Agriturismi

Coldiretti, segnali positivi per un ritorno alla normalità

di Redazione
Dalla Bassa bresciana al lago di Garda, dalla Valcamonica alla Franciacorta, dopo l'emergenza gli agriturismi bresciani ripartono con impegno e passione per offrire ai visitatori il meglio del territorio in massima sicurezza

"In queste settimane difficili, le aziende agrituristiche di Terranostra Brescia si sono sostenute e confrontate. Il sentirsi parte di un gruppo e il poter tornare a ricevere prenotazioni sono gli ingredienti essenziali di un auspicato ritorno alla normalità, come ha testimoniato il week-end di festa appena trascorso".

Il messaggio di Tiziana Porteri, cuoca contadina, imprenditrice agrituristica di Bedizzole (BS) e presidente di Terranostra Brescia, testimonia lo sguardo rivolto al futuro delle aziende dopo il lungo periodo di lockdown che ha messo a dura prova un settore strategico dell'accoglienza Made in Italy.

La fase due degli agriturismi - precisa Coldiretti Brescia - è partita con un grande lavoro di riorganizzazione e di adeguamento dell'ospitalità contadina alle normative vigenti, tra consegne a domicilio, asporto e progressiva riapertura, ma con la consapevolezza che le location di campagna assumeranno un ruolo centrale nella ripartenza turistica verso il periodo estivo.

Nella Bassa bresciana, Gaia dell’agriturismo “Le Risorgive” A Trenzano è soddisfatta: "E' stato come riaprire per la prima volta, domenica 24 maggio è andata abbastanza bene. La preoccupazione principale era legata alla presenza dei clienti, ma alla fine è andato tutto bene, grazie anche agli ampi spazi che possiamo offrire.

Il ponte del 2 giugno ancora meglio: complici le belle giornate e la voglia di rivalorizzare la nostra realtà, su prenotazione abbiamo attivato la modalità pic-nic nella parte esterna, un'iniziativa particolarmente apprezzata dalle famiglie che hanno potuto visitare anche la fattoria didattica".

Situazione analoga, ma con più cautela, sulle sponde dal lago di Garda: "Abbiamo aspettato qualche giorno - racconta Debora dell’agriturismo “Il Rudere” a Salò - e riaperto ufficialmente sabato 30 maggio, dopo aver messo il locale in completa sicurezza attivando tutte le procedure di sanificazione, distanziato i tavoli e acquistato i distributori gel per le mani e i termoscanner; tutto questo ci ha consentito di ricevere numerosi turisti, per ora italiani, che si sono sentiti accolti in un ambiente sicuro".

Dalle parole di Alessio dell’agriturismo “Gaia” di Montirone emerge invece un po' di preoccupazione: "Le presenze in agriturismo questo week-end sono state buone ma la situazione è veramente difficile, ci vorranno almeno tre settimane per poter ripartire con una certa continuità, per ora stiamo affiancando ancora le consegne dei pasti a domicilio, attività molto apprezzata dai nostri clienti e anche da persone nuove, che attraverso questa modalità hanno potuto conoscere la nostra realtà".

Una ripartenza cauta ma importante per Brescia, che conta oltre 300 agriturismi, di cui 160 associati a Coldiretti - spiega Coldiretti provinciale - mentre in Lombardia le strutture sono oltre 1600, in grado di offrire più di 14 mila posti letto e oltre 40 mila coperti per il ristoro.

Anche in Franciacorta si respira positività: "Abbiamo riaperto giovedì 21 maggio - racconta Roberta dell’agriturismo e fattoria didattica “Il Colmetto” a Rodengo Saiano - all'inizio è stato spiazzante, abbiamo dotato il personale dipendente dei necessari presidi e i clienti dello spaccio, dell'agriturismo e della fattoria didattica si sono dimostrati responsabili e collaborativi, insieme è stato un successo".

Confermano questa tendenza, in rappresentanza della Valcamonica, le parole di Alda dell’agriturismo “Belotti” a Villa Dalegno, frazione di Temù. "Avevamo il timore di non ricevere prenotazioni, ma ci siamo dovuti ricredere - racconta l'imprenditrice - il primo week-end di giugno è andato bene ed è stato confortante vedere nei nostri ospiti il sorriso e la voglia di tornare a passeggiare, stare all'aria aperta, gustare buon cibo e godere dell'atmosfera conviviale che gli agriturismi di montagna sanno offrire. Speriamo in un'estate ricca di opportunità per la nostra struttura e per tutto il territorio camuno".

Coldiretti fotografa dunque un settore che riparte, con impegno e passione, per correre al recupero delle 10 milioni le presenze turistiche perse in Lombardia negli ultimi tre mesi a causa dell'emergenza sanitaria.

Foto di repertorio


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/04/2020 10:30:00
Brescia prepara la «Fase 2» Otto gli “Web Team” istituiti dalla Prefettura di Brescia per elaborare i punti della “Fase 2”, quella della ripartenza, a partire dai settori produttivi. Si guarda anche all'autunno, per essere pronti alla riapertura delle scuole


14/10/2012 10:30:00
La piaga dei cinghiali colpisce anche la Valtrompia La Coldiretti di Brescia ha diffuso i dati relativi ai danni provocati dai cinghiali nei primi nove mesi dell'anno: 70 mila euro tra Alto Garda, Valsabbia, Valtrompia e Valcamonica. Dal 2006 al 2011 la cifra è di oltre 2 milioni e mezzo di euro

24/12/2014 11:30:00
Panettone, tradizione lombarda La “mappa del panettone” lombardo secondo Coldiretti: a Brescia per quello artigianale si spendono tra i 25 e i 30 euro

30/04/2020 15:15:00
Pasini: «Dal 4 maggio il via verso una nuova normalità» Il Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana, Giuseppe Pasini, in una nota esprime tutte le preoccupazioni per la ripartenza delle attività produttive

24/06/2020 11:00:00
Spesa alimentare, - 12 MLD in 4 mesi di pandemia È il risultato del crollo dei pasti fuori casa in bar, ristoranti e pizzerie, che non è stato compensato dall’aumento di quelli domestici



Notizie da Valtrompia
02/07/2020

Biker caduto a Sant'Onofrio

Intervento congiunto del Soccorso Alpino della Valle Sabbia e della Valle Trompia per soccorrere un biker caduto sul sentiero 434 fra Nave e Lumezzane

01/07/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.

05/06/2020

Brescia, nel primo trimestre 2020 pesante caduta della produzione

Nel periodo tra gennaio e marzo, la variazione della produzione delle imprese manifatturiere bresciane è del -13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Segnali negativi anche dall’artigianato manifatturiero

04/06/2020

La Valtrompia ad «Archivissima»

La mostra “Maternità, infanzia e leggi razziali dal dal 1926 al 1938”, digitalizzata grazie ad un laboratorio didattico, questo venerdì sera diventa un proposta dell’apprezzato festival torinese

04/06/2020

L'Ufficio Passaporti riparte con le prenotazioni

In Valsabbia la consegna dei passaporti già stampati nel periodo Covid avverrà tramite i Comandi territoriali dell’Arma dei Carabinieri

03/06/2020

Rilancio della montagna bresciana

Visit Brescia promuove tre incontri online per ciascuna delle Valli Bresciane per elaborare piani di rilancio “su misura” per promuovere il territorio e attrarre turisti

28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier