Skin ADV
Giovedì 09 Aprile 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



21 Settembre 2011, 12.11
Irma Caino Lodrino Valtrompia
Anziani

Assistenza a Casa, ma con meno risorse

di Flavia Bolis - Giornale di Brescia
È Caino il Comune della Comunità montana che ha percentualmente il minor numero di anziani, mentre Irma è quello che detiene la quota più alta.
 
Su 155 abitanti, a Irma, 35 sono ultra 65enni, pari al 23 per cento, mentre 9 sono i bambini fra zero e sei anni, 12 quelli fino a 15 anni.
A Caino la percentuale degli anziani si attesta a quota 13 per cento, mentre dei 2.064 abitanti ben 357 sono i cittadini in età compresa fra zero e quattordici anni.
Per quanto riguarda il resto della valle del Mella la percentuale oscilla fra il 15 e il 21 per cento.
Ad eccezione di Lodrino, dove la quota di popolazione anziana è del 15 per cento, nel resto dei Comuni dell'alta valle la percentuale si attesta, punto più punto meno, attorno ai 20 punti percentuali. 
 
È una situazione demografica, questa, a cui la Comunità montana guarda con grande attenzione e per la quale ha avviato già da qualche anno una politica diffusa di assistenza domiciliare associata che arriva laddove l'ente locale da solo non potrebbe per oggettive limitazioni: ancora di più, sottolineano gli amministratori, in questi momenti di grave difficoltà.
 
«Noi - dice in proposito l'assessore alle Politiche sociali Andrea Porteri - anche guardando a questi numeri stiamo lavorando a tutto campo affinché siano al primo posto la permanenza nel contesto familiare d'origine e il mantenimento di una vita di relazione attiva attraverso il sostegno alla domiciliarità dell'anziano. Guardiamo con particolare attenzione - prosegue - alla non autosufficienza anche mediante il potenziamento del servizio di assistenza domiciliare in orario serale e festivo». 
 
Per la Comunità montana, in questo caso, è strategica l'integrazione tra i servizi sociali e quelli sanitari allo scopo di assicurare e qualificare l'offerta in rete attraverso il perseguimento di una effettiva integrazione socio-sanitaria mediante l'individuazione di interconnessioni e strumenti di lavoro: insomma, indispensabile è la creazione di una rete solidale che sia realmente presente laddove vi è un bisogno. 
 
Per questo l'ente comunitario trumplino si propone come realtà capofila nel nuovo Piano di zona, mentre assegna a Civitas, la partecipata della Comunità e dei singoli Comuni, il ruolo di braccio operativo pure con un occhio alla diminuzione delle risorse.
Queste ultime per il prossimo anno, secondo le previsioni, dovrebbero attestarsi attorno ai due milioni di euro, cioè quasi 900.000 euro in meno rispetto, per esempio, al 2009. 
 
Una perdita secca per l'ente comunitario, che però non deve trasformarsi in una diminuzione della qualità del servizio, soprattutto per i Comuni più piccoli, ma non solo per quelli.
L'obiettivo principale rimane la garanzia di pari opportunità di accesso ai servizi, «un obiettivo - specifica l'assessore Porteri - che abbiamo sempre perseguito e raggiunto. Fin dal 2001, anno dal quale il nostro ente ha in capo la gestione dei servizi sociali affidata dai Comuni».
 
Flavia Bolis

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
20/11/2019 08:44:00
Una nuova rete di assistenza agli anziani L’invecchiamento della popolazione e la riduzione delle persone che forniscono assistenza aprono alcuni interrogativi sul futuro dei servizi per anziani


25/07/2013 09:40:00
Calura e disagi: un numero attivo per la Valle Esplode il caldo e con esso la preoccupazione per la salute degli anziani della Valtrompia. Attivato anche quest'anno fino al 15 settembre il numero 030.827379 per le emergenze, grazie alla sinergia di diversi enti locali e della Regione

15/09/2013 10:00:00
Asl e Comunità montana per parlare di assistenza Civitas, Comunità montana, Asl e servizi sociali del Comune di Marcheno organizzano per famiglie e badanti dei comuni dell'Alta Valle un ciclo di incontri di preparazione all'assistenza a domicilio di malati che ne necessitano a vari livelli

06/01/2014 09:45:00
Associazioni gardonesi: un servizio indispensabile In tempi di crisi e con sempre meno risorse, il Comune di Gardone riconosce l'importanza fondamentale delle associazioni del territorio, che riescono a tamponare i disagi dei concittadini: pacchi alimentari, trasporto di anziani e disabili, animazione per i ragazzi

03/07/2012 08:00:00
Attivo un numero per l’emergenza caldo in Valle Una proposta a cui aderisce l'intera Valtrompia, portata avanti con il sostegno della Regione e dell'Asl: è stato attivato un numero disponibile 24 ore al giorno per gli anziani colpiti dall'afa



Notizie da Valtrompia
07/04/2020

Mascherine, distribuzione attraverso i Comuni e la Protezione civile

Regione Lombardia aveva annunciato la distribuzione di mascherine gratuite attraverso negozi, farmacie e attività commerciali ma ora la rete di distribuzione sembra fare perno sulla Protezione civile e i Comuni che definiranno le modalità migliori per farle avere ai cittadini

04/04/2020

Anche la Pasqua senza fedeli

Anche i riti della Settimana Santa, del Triduo pasquale e le celebrazioni pasquali saranno quest'anno in tono minore, senza la presenza del popolo. Le disposizioni della diocesi per le parrocchie


02/04/2020

Conte proroga le restrizioni fino a Pasquetta

In una conferenza stampa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha comunicato che le restrizioni continueranno fino al 13 aprile, poi comincerà la fase 2 con aperture graduali


30/03/2020

Fondi ai Comuni per buoni spesa

 Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Trompia

30/03/2020

I Comuni bresciani a sostegno del Made in Italy

Sono molti i Comuni che hanno accolto l’invito della Coldiretti a sostenere attraverso i social, con l’hashtag #mangiaitaliano, le produzioni agroalimentari italiane e locali, eccellenze da valorizzare soprattutto in questo momento di emergenza

29/03/2020

Bandiera a mezz'asta e un minuto di silenzio

L'invito del Presidente della Provincia di Brescia per questo martedì 31 marzo per i sindaci e per tutta la popolazione di osservare un minuto di silenzio a mezzogiorno per tutte le vittime del coronavirus


27/03/2020

«Corretti pagamenti e liquidità: due emergenze da affrontare»

I due temi sono al centro dei colloqui che l’Associazione Industriale Bresciana sta avendo con il sistema bancario locale e nazionale. Giuseppe Pasini (Presidente Aib): “Il tema dei pagamenti e della liquidità è oggi imprescindibile”

26/03/2020

Mascherine ai Comuni tramite la Protezione civile

Grazie alla raccolta fondi AiutiAMObrescia sono giunte anche in Valle Trompia alcune mascherine per il personale della Protezione civile ma non solo

23/03/2020

A Brescia continuano i controlli

Nel weekend appena trascorso sono state ben 180 le persone denunciate dai Carabinieri perché violavano le prescrizioni relative al Covid-19, circolando senza un valido motivo

23/03/2020

Nuove misure sulle attività produttive industriali e commerciali

La Prefettura di Brescia rende note le procedure per le comunicazioni delle richieste di prosecuzione delle attività filiera e a ciclo produttivo continuo

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier