Skin ADV
Lunedì 01 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



29 Febbraio 2020, 07.10
Lodrino Lumezzane Valtrompia
Incendio

Fiamme domate... forse

di val.
Il condizionale è d'obbligo: ieri sera, infatti, il rogo ha ripreso a distruggere sopra Mura, anche se sembrava possibile da controllare anche in orario notturno

Fiamme domate di direbbe, nel tardo pomeriggio di ieri, al terzo giorno di grande dispendio di energie, ma il condizionale è d’obbligo.
Da un momento all’altro, infatti, i focolai possono riprendere vigore.

Succede soprattutto nelle zone impervie, dove non è possibile arrivare a piedi e dove le braci possono covare a lungo sotto la cenere o i paglioni bagnati dai lanci aerei, pronte a riprendere vigore.

Nella tarda mattinata di ieri
, grazie all’intervento incessante di due canadair e di un elicottero da carico S-64, era stato estinto il fronte che imperversava fra Mura, la Pertica Alta e Marmentino, quello che aveva ripreso maggior vigore nella notte precedente.

Nel pomeriggio le raffiche di vento hanno invece dato forza a quel che restava del rogo fra il Monte Carnè e la Cocca, sulla linea di confine fra i territori di Bione e di Lumezzane.
Qui sono stati dunque dirottati i mezzi con capacità maggiore, a dare manforte ai più piccoli elicotteri della regione capaci di rovesciare sulle fiamme “solo” sei quintali d’acqua per volta, finchè non hanno avuto ragione del rogo.

Ieri sera col buio però
, la prima sorpresa: fra l’abitato di Mura e la sua Corna, in tutta evidenza, fra lo sconforto di molti, ecco il fuoco riprendere vigore.

«Dovremmo farcela a contenerlo» l’indicazione consolatrice di chi ieri ha diretto senza sosta le operazioni: «Sopra, a destra e a sinistra, il terreno è già bruciato. Di sotto la montagna è tagliata da un sentiero dove i volontari possono in relativa sicurezza controllare le fiamme, anche se c'è buio».

Insomma, se va bene ci sono voluti tre giorni di intenso lavoro per domare i due roghi distinti sviluppatisi fra Valsabbia e Valtrompia, uno a nord e l’altro a sud-ovest dell’abitato di Casto, con le squadre dell’Antincendio boschivo e dei Vigili del fuoco che hanno dimostrato grandi capacità di gestione delle operazioni.

Ad andare in fumo, secondo una prima ed approssimativa stima, non solo 200 ettari di territorio, ma anche centinaia di migliaia di euro necessari per sostenere la macchina dell’emergenza.


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/08/2014 22:57:00
A fuoco un appartamento a Caino A provocare l'incendio, probabilmente, un corto circuito in cucina, mentre non c'era nessuno. L'inquilino stava effetuando delle pulizie al piano di sotto. Ingenti i danni


28/07/2014 15:34:00
Incendio a Marcheno Il fumo ha cominciato a salire denso da una casa dalle parti del supermercato Sigma, a Marcheno. Non lasciava presagire nulla di buono


14/01/2013 15:30:00
Incendio domato in una palazzina di Bovezzo Stamattina poco prima delle 10 un incendio è divampato al quarto piano di una palazzina sita in via Prati 33 a Bovezzo. Ad originarlo un fuoco acceso in un caminetto da un ragazzino. Leggermente intossicato un 75enne subito intervenuto con un estintore

07/03/2015 10:02:00
Appartamenti inagibili, 7 sfollati e un ferito Si aggrava il bilancio dell'incendio che questa mattina ha coinvolto tre appartamenti di una palazzina che a Sarezzo si affaccia sul bivio per Lumezzane


01/04/2014 11:07:00
Di origine dolosa l'incendio avvenuto al Bonardi Domenica intorno a mezzogiorno un incendio è divampato nei pressi della locanda Bonardi al Maniva, bruciando circa dodici ettari di pascolo



Notizie da Valtrompia
28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

17/05/2020

«Uno sguardo sul territorio»

Dal Civile alla Poliambulanza, passando per AiutiAMOBrescia. Facciamo il punto coi protagonisti. E’ la proposta “Made in Caino” con uno sguardo sull’itera provincia. Questo lunedì sera in diretta su Youtube

12/05/2020

Ritornano le messe con i fedeli

A partire da lunedì 18 maggio sono di nuovo ammesse le celebrazioni con la presenza dei fedeli, rispettando le indicazioni del Protocollo firmato fra Governo e Cei. Ulteriori indicazioni dalla diocesi

12/05/2020

Una rilettura sapienziale dell'esperienza vissuta

È quanto chiede il Vescovo di Brescia, mons. Tremolada alle comunità della diocesi nel camino di ritorno alla normalità della vita delle parrocchie dopo la dura esperienza della pandemia

09/05/2020

Pasini: «Covid-19 e infortunio sul lavoro: una norma gravissima e anti-impresa»

La legislazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 contiene una norma (art. 42, d.l. 18/2020) che equipara l’infezione da Coronavirus ad infortunio, se contratta in occasione di lavoro

09/05/2020

Ok a manutenzione e cura dei capanni da caccia

Una nota della Prefettura di Brescia conferma che fra le attività consentite nella Fase 2 rientrano anche quelle di pulizia delle aree degli appostamenti da caccia

09/05/2020

Sì agli sport individuali

La nuova ordinanza di Regione Lombardia consente fino al 17 maggio di praticare gli sport individuali all'aperto e all’interno di centri sportivi

08/05/2020

Vota i tuoi Luoghi del Cuore

FAI e Intesa Sanpaolo invitano i cittadini a partecipare alla decima edizione del censimento che mira a premiare i luoghi più votati - per ora solo via web - e a promuoverne gli interventi e i progetti di valorizzazione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier