Skin ADV
Sabato 28 Maggio 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



29 Febbraio 2020, 07.10
Lodrino Lumezzane Valtrompia
Incendio

Fiamme domate... forse

di val.
Il condizionale è d'obbligo: ieri sera, infatti, il rogo ha ripreso a distruggere sopra Mura, anche se sembrava possibile da controllare anche in orario notturno

Fiamme domate di direbbe, nel tardo pomeriggio di ieri, al terzo giorno di grande dispendio di energie, ma il condizionale è d’obbligo.
Da un momento all’altro, infatti, i focolai possono riprendere vigore.

Succede soprattutto nelle zone impervie, dove non è possibile arrivare a piedi e dove le braci possono covare a lungo sotto la cenere o i paglioni bagnati dai lanci aerei, pronte a riprendere vigore.

Nella tarda mattinata di ieri
, grazie all’intervento incessante di due canadair e di un elicottero da carico S-64, era stato estinto il fronte che imperversava fra Mura, la Pertica Alta e Marmentino, quello che aveva ripreso maggior vigore nella notte precedente.

Nel pomeriggio le raffiche di vento hanno invece dato forza a quel che restava del rogo fra il Monte Carnè e la Cocca, sulla linea di confine fra i territori di Bione e di Lumezzane.
Qui sono stati dunque dirottati i mezzi con capacità maggiore, a dare manforte ai più piccoli elicotteri della regione capaci di rovesciare sulle fiamme “solo” sei quintali d’acqua per volta, finchè non hanno avuto ragione del rogo.

Ieri sera col buio però
, la prima sorpresa: fra l’abitato di Mura e la sua Corna, in tutta evidenza, fra lo sconforto di molti, ecco il fuoco riprendere vigore.

«Dovremmo farcela a contenerlo» l’indicazione consolatrice di chi ieri ha diretto senza sosta le operazioni: «Sopra, a destra e a sinistra, il terreno è già bruciato. Di sotto la montagna è tagliata da un sentiero dove i volontari possono in relativa sicurezza controllare le fiamme, anche se c'è buio».

Insomma, se va bene ci sono voluti tre giorni di intenso lavoro per domare i due roghi distinti sviluppatisi fra Valsabbia e Valtrompia, uno a nord e l’altro a sud-ovest dell’abitato di Casto, con le squadre dell’Antincendio boschivo e dei Vigili del fuoco che hanno dimostrato grandi capacità di gestione delle operazioni.

Ad andare in fumo, secondo una prima ed approssimativa stima, non solo 200 ettari di territorio, ma anche centinaia di migliaia di euro necessari per sostenere la macchina dell’emergenza.


Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/08/2014 22:57
A fuoco un appartamento a Caino A provocare l'incendio, probabilmente, un corto circuito in cucina, mentre non c'era nessuno. L'inquilino stava effetuando delle pulizie al piano di sotto. Ingenti i danni


28/07/2014 15:34
Incendio a Marcheno Il fumo ha cominciato a salire denso da una casa dalle parti del supermercato Sigma, a Marcheno. Non lasciava presagire nulla di buono


14/01/2013 15:30
Incendio domato in una palazzina di Bovezzo Stamattina poco prima delle 10 un incendio divampato al quarto piano di una palazzina sita in via Prati 33 a Bovezzo. Ad originarlo un fuoco acceso in un caminetto da un ragazzino. Leggermente intossicato un 75enne subito intervenuto con un estintore

07/03/2015 10:02
Appartamenti inagibili, 7 sfollati e un ferito Si aggrava il bilancio dell'incendio che questa mattina ha coinvolto tre appartamenti di una palazzina che a Sarezzo si affaccia sul bivio per Lumezzane


01/04/2014 11:07
Di origine dolosa l'incendio avvenuto al Bonardi Domenica intorno a mezzogiorno un incendio è divampato nei pressi della locanda Bonardi al Maniva, bruciando circa dodici ettari di pascolo



Notizie da Valtrompia
24/05/2022

Premiati 22 nuovi Maestri del lavoro

L'onorificenza, rivolta ai lavoratori dipendenti ancora in servizio o gi pensionati, premia i collaboratori che hanno saputo contribuire, con meriti particolari, alla crescita e allo sviluppo dell'impresa.

22/05/2022

«Cigni neri, inflazione e capitale privato: qui si fa l'Italia»

All'incontro, dedicato in particolare alle opportunit legate al private markets e private equity per trasformare e innovare le imprese Italiane, sono intervenuti tra gli altri Franco Gussalli Beretta, Presidente di Confindustria Brescia, Paolo Streparava, Vice presidente di Confindustria Brescia con delega a Credito, Finanza e Fisco, e Claudio Scardovi, CEO & Fondatore di HOPE

21/05/2022

Il Giro donne torna in Valle Sabbia

Dopo la kermesse dello scorso anno con partenza di tappa a Gavardo, il Giro d'Italia femminile torna sulle strade valsabbine, questa volta per con una delle tappe regine, il 7 luglio: la Prevalle - Maniva


20/04/2022

Cresce l'apertura sul credito, in salita i prestiti alle industrie

Ad evidenziarlo il Booklet Economia a cura del Centro Studi di Confindustria Brescia, che contiene i principali indicatori economici della provincia. Nel quarto trimestre 2021 i prestiti all'industria salgono del 2,6%

08/04/2022

Iniziato mercoledì il roadshow SetteOttavi

Al Laboratorio Lanzani di Brescia, gli imprenditori del settore Abbigliamento, Magliecalze, Calzaturiero e Tessile di Confindustria Brescia si sono incontrati con i colleghi, associati e non, delle zone Brescia, Bassa Bresciana Occidentale e Bassa Bresciana Orientale.

23/02/2022

Il dipartimento economico del Tennessee incontra le aziende bresciane

All'appuntamento, organizzato dalla Camera di Commercio di Brescia con il supporto di Pro Brixia e il contributo di Confindustria Brescia, sono intervenute oltre 30 aziende

08/02/2022

Nel 2021 recuperati i volumi persi con la pandemia

Lo scorso anno si chiuso con un record nella produzione industriale: la crescita media annua stata pari al 14,8% rispetto al 2020.

20/01/2022

Insediato il nuovo prefetto Maria Rosaria Laganà

Ha preso possesso della sua nuova sede di prefetto di Brescia la dott.ssa Lagan, proveniente da Treviso. Assume anche l'incarico di Commissario straordinario della depurazione del Garda

30/12/2021

Anche nel 2020 il settore Alimentare regge all'urto della crisi

Analizzati i bilanci di circa 130 realt attive nel comparto: nel 2020 la quota di aziende che si posizionano nella classe A (quella che include gli operatori pi virtuosi) si attesta al 29% del totale, tre punti percentuali in meno rispetto a quanto registrato prima della crisi

17/12/2021

Al voto per la Provincia

Consiglieri comunali e sindaci sono chiamati alle urne questo sabato per eleggere il nuovo consiglio provinciale

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier