Skin ADV
Lunedì 08 Marzo 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



16 Aprile 2020, 09.20
Valtrompia
Norme

Solo imprese boschive

di red.
La Regione Lombardia ed il comando regionale dei carabinieri forestali si sono espressi sulla possibilità per i “privati” di riprendere le attività selvicolturali

Può riprendere oppure no il taglio condotto da soggetti privati (ossia non da imprese agricole o imprese boschive o consorzi forestali) a scopo autoconsumo, o cosiddetto “hobbistico”?

La risposta arriva dalla Direzione generale Agricoltura di regione Lombardia:
«Pur non essendo l'Autorità competente a interpretare i provvedimenti del Presidente del Consiglio, riteniamo – a titolo collaborativo – di poter fornire le seguenti indicazioni, sentito telefonicamente il Comando regionale dei Carabinieri forestali e visti i vari provvedimenti governativi e regionali che si sono succeduti in queste settimane e che vietano lo spostamento dalla propria dimora, salvo casi di comprovata necessità o urgenza».
Così premettono in Regione

E aggiungono: «Riteniamo che le attività selvicolturali eseguite da privati cittadini (es. tagli di autoconsumo e ad uso familiare, usi civici, “hobbisti”, manutenzione dei boschi da parte di Associazioni e ONLUS) si debbano intendere ancora sospese, in virtù del divieto generale di spostamento dalla propria dimora».

Le attività selvicolturali svolte da imprese agricole, boschive o da consorzi forestali o da enti pubblici in amministrazione diretta possano invece riprendere dal 14 aprile 2020, nei limiti di quanto comunque è già previsto dalle norme sul taglio del bosco.

Devono comunque ritenersi ancora sospesi (salvo casi particolari di assoluta necessità o urgenza) tutti i tagli in cui è stato indicato come “esecutore del taglio” un soggetto privato o persona fisica, imprese diverse da quelle che si occupano di gestione boschiva oppure associazioni.

Rimane la raccomandazione di osservare in maniera ancor più scrupolosa tutte le procedure volte a garantire la massima sicurezza sui luoghi di lavoro, in quanto le Strutture sanitarie in queste settimane, soprattutto in Lombardia, sono oberate e non riescono a garantire normalmente le proprie attività.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/03/2012 08:30
Ancora legna all’asta a Tavernole sul Mella Apre alle 10 del 22 marzo una seconda asta pubblica per la vendita di lotti boschivi del comune destinati al taglio di legna da ardere. Interesser le localit Vi e Castelletto

03/06/2013 09:15
Consiglio regionale: un taglio del 50% ai costi della politica Con un provvedimento che passer in aula il prossimo 18 giugno un gruppo di lavoro in sede di Regione Lombardia ha previsto una riduzione dai quasi 27 milioni di euro a poco meno di 14 per le spese di gruppi e consiglieri regionali

17/08/2013 09:00
Irma vende legna per fare cassa Parecchi quintali di legname venduto dal Comune di Irma in seguito a trattative private con una ditta di Marmentino che proceder al taglio. L'area interessata la localit Val Merdera e nelle casse comunale prevista un'entrata di poco pi di 1.300 euro

26/09/2012 08:00
A Pezzaze è di nuovo tempo di vendere legna Sono cinque le "squadrette" ancora da assegnare per il taglio di legna da ardere, tutte situate in localit Pagherola, nel territorio comunale di Pezzaze. Le offerte si raccolgono entro il prossimo 2 ottobre

22/02/2014 10:40
A Irma c'è legna da ardere per il miglior offerente

Approvata la relazione di taglio e seguito il necessario iter, Irma è pronta per indire un esperimento di gara che porterà all'assegnazione di oltre 1.500 quintali di legna da ardere. L'asta sarà il prossimo 7 marzo





Notizie da Valtrompia
02/03/2021

Dissesto idrogeologico, fondi anche in Valtrompia

In arrivo dal Ministero dell'Interno risorse importanti per la messa in sicurezza del territorio bresciano. In Valtrompia i contributi più consistenti a Sarezzo e Gardone


24/02/2021

Webinar sulla Crescita strategica

I 4 appuntamenti online, promossi dal delegato a Credito, Finanza e Fisco di Confindustria Brescia, Paolo Streparava, inizieranno domani e proseguiranno sino al 18 marzo. Relatore degli incontri sar l'avvocato Giorgio Mariani


23/02/2021

Brescia zona arancione «rafforzata»

Dalla Regione I dati mostrano che a Brescia evidente una terza ondata: il punto che va aggredito e su cui bisogna intervenire immediatamente

18/02/2021

Presentato oggi «I.S.M.» Indice Sintetico Manifatturiero

Lo strumento, sviluppato dal Centro Studi di Confindustria Brescia in collaborazione con l'Universit Cattolica del Sacro Cuore, restituisce in un unico valore lo stato di salute delle societ di capitali attive nell'industria; pu essere applicato senza restrizioni geografiche a tutte le imprese manifatturiere

09/02/2021

435 mila euro per la Val Trompia

Anche l'ente valtrumplino è tra i beneficiari dello stanziamento di 10 milioni di euro per garantire il funzionamento delle 23 Comunità Montane lombarde nell'anno 2021

09/02/2021

A Brescia nel 2020 calo della produzione del 16,2%

Un risultato che risente della forte flessione del periodo marzo/aprile, che ha segnato in media valori inferiori di oltre il 50% rispetto al periodo pre Covid-19


03/02/2021

Vaccino anti Covid, dal 24 febbraio agli over 80

La fase 2 della campagna vaccinale in Lombardia scatter alla fine di febbraio con i pi anziani, poi ad altre categorie come forze dell'ordine e centri diurni. Coinvolta la Protezione civile regionale

02/02/2021

Sorteggiati i tre membri della Commissione di designazione

Estratti a sorte all'interno di una rosa di 9 nomi, presiederanno al corretto svolgimento dell'elezione del Presidente di Confindustria Brescia nel quadriennio 2021 - 2025


21/01/2021

Accordo sul Fondo Nuove Competenze

Siglato l'accordo territoriale tra Confindustria Brescia e sindacati L'intesa consente di accompagnare le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi, offrendo ai lavoratori l'opportunit di acquisire nuove e maggiori competenze professionali


16/01/2021

Lombardia in zona rossa

Da domenica 17 gennaio scattano le nuove restrizioni per spostamenti e aperture negozi e bar. Eccole nel dettaglio


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier