Skin ADV
Giovedì 09 Aprile 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



10 Giugno 2015, 07.34
Valtrompia
L'angolo di don Claudio

Il tempo del vino

di don Claudio Vezzoli
Vorrei partire con questa mia riflessione dalle parole del salmo104: è un salmo dove il creato inneggia al Creatore, e qui che la terra è animata, fecondata dalle acque dolci piovane e sorgive, costellata di frutti ed animali.

Tra questi frutti si dice al versetto 15 espressamente ”il vino che allieta il cuore dell’uomo”.
Nel mondo biblico si fa, ripetutamente, riferimento all’immagine del vino e della vigna, il vino veniva portato in offerta al tempo, era coltivato seguendo specifiche regole in quanto non poteva essere mischiato con quello di altri popoli, destinati alle divinità pagane.

Il giorno festivo, per gli ebrei, il sabato
è segnato dalla benedizione del pane e di una coppa di vino sulla quale si recitava la preghiera di benedizione.
Il vino è presente quale elemento santificatore e portatore di letizia.

Il cristianesimo eredita questa tradizione culturale
e ne attribuisce un significato nuovo: esso infatti è legato in maniera indissolubile al sangue di Cristo versato sulla croce e segno concreto della sua presenza nella chiesa, mediante l’Eucarestia.
Il sacerdote all’offertorio, durante la messa dice a nome di tutti i fedeli “Benedetto sei Tu, Signore, Dio dell’universo, dalla Tua bontà abbiamo ricevuto questo vino, frutto della vite e del lavoro dell’uomo”.

Il vino allora è molto importante quale fattore di unione e di comunione degli uomini tra di loro e con Dio: nei banchetti non manca mai pur condannando l’uso sregolato.
Il teologo Metz ha creato questa massima parlando degli abitanti della Franconia, regione tedesca nota per i suoi vini bianchi, dicendo che gli abitanti di questa regione provano un piacere terreno per Dio ed una gioia mistica per il vino.
Anche noi siamo legati alla coltivazione del vino e in autunno potremo gustare i sapori delle nostre terre.

E’ un modo per vivere la bellezza del creato: la gioia si esprime sempre in qualcosa di terreno e concreto.
Il vino è particolarmente buono nei tipici piatti della cucina bresciana: il cibo ed il vino ci rapiscono nella leggerezza e nella gioia di vivere.
Pensiamo quando si mangia il formaggio duro ed il pane insieme ad un buon bicchiere di vino lentamente per assaporare con calma una serata e con questo si scacciava via ogni preoccupazione. In quell’attimo la vita è bella e basta! Certo dipende anche dal tipo di conversazione.

Allora può essere vero che, come dice il salmista
, il vino allieta il cuore degli uomini; ma anche il libro del Siracide, maestro di sapienza ebraica e greca, dice a proposito del vino: ”Il vino è come la vita per gli uomini, purché tu lo beva con misura. Che vita è quella dove manca il vino? Fin dall’inizio è stato creato per la gioia degli uomini”.

Il vino non bisogna buttarlo giù a qualche maniera o addirittura tracannarlo
, ma bevuto lentamente perché si beve pensando al tempo: il tempo utilizzato dal sole nella maturazione, il tempo del lavoro dell’uomo, il tempo della vendemmia, dell’invecchiamento e della lavorazione finale.

E’ così che il vino diventa consolazione, altrimenti l’avidità lo rovina
, chi sa bere il vino si rende conto della preziosità del tempo.
Se il vino diventa surrogato al piacere del vivere allora nuoce alla vita: il vino non vuole sostituire una vita non vissuta o lasciata sé stessa o perché non ha trovato altro piacere della vita.

La vita è un impegno per affrontarla serenamente con l’aiuto di Dio, pur con i suoi alti bassi, in mezzo alle difficoltà e fatiche: il vino diventa conforto quando ci si concede il tempo di degustare il vino con gli amici e con gioia, con misura e moderazione , come del resto lo sono tutte le gioie della nostra vita.

Con questa riflessione sul vino auguro a tutti i viticoltori una buona vendemmia per il prossimo autunno. 

Don Claudio Vezzoli
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/06/2015 11:12:00
Estate... musicale Dopo la riflessione sul vino e più che mai nella stagione estiva, può essere utile riflettere su alcune realtà semplici e salutari che mi possono aiutare a rispettare le necessità del corpo e dell’anima


21/11/2014 15:23:00
Sommelier in miniera Domenica pomeriggio alla miniera Marzoli di Pezzaze una degustazione di vino novello e vino invecchiato in galleria 

10/09/2014 14:49:00
Valle di Sarezzo in festa per Claudio Appuntamento a domenica 14 settembre per una festa di solidarietà contro la Sla, aiutando più che si può il valtrumplino Claudio Antonelli

09/11/2014 08:18:00
A Pezzaze, torna il vino in Miniera Continua a piacere l'accoppiata tra vino novello e Miniera Marzoli e Pezzaze ospiterà, il prossimo 23 novembre, un'iniziativa piena di gusto 

17/04/2013 15:00:00
Ruba vino all'Esselunga di Sarezzo: denunciato 28enne Un rumeno senza fissa dimora è stato sorpreso ieri dai vigilanti dell'Esselunga del Crocevia di Sarezzo, mentre tentava di svignarsela con otto bottiglie di vino nascoste in una borsa di plastica: per il ragazzo è scattata la denuncia a piede libero



Notizie da Valtrompia
09/04/2020

Al via le vacanze di Pasqua

Anche a scuole chiuse, da oggi e fino a martedì 14 aprile per ragazzi e insegnanti è tempo di vacanze pasquali. Poi si riprenderà con la didattica online

09/04/2020

Giovedì santo, l'Ultima cena a porte chiuse

Con la celebrazione dell’Ultima cena prende il via il Triduo pasquale che quest’anno sarà vissuto dalle parrocchie in una forma inusuale, dovuta all’emergenza coronavirus

07/04/2020

Mascherine, distribuzione attraverso i Comuni e la Protezione civile

Regione Lombardia aveva annunciato la distribuzione di mascherine gratuite attraverso negozi, farmacie e attività commerciali ma ora la rete di distribuzione sembra fare perno sulla Protezione civile e i Comuni che definiranno le modalità migliori per farle avere ai cittadini

04/04/2020

Anche la Pasqua senza fedeli

Anche i riti della Settimana Santa, del Triduo pasquale e le celebrazioni pasquali saranno quest'anno in tono minore, senza la presenza del popolo. Le disposizioni della diocesi per le parrocchie


02/04/2020

Conte proroga le restrizioni fino a Pasquetta

In una conferenza stampa da Palazzo Chigi, il presidente del Consiglio ha comunicato che le restrizioni continueranno fino al 13 aprile, poi comincerà la fase 2 con aperture graduali


30/03/2020

Fondi ai Comuni per buoni spesa

 Il governo ha assegnato dei fondi ai Comuni per l'emergenza alimentare per sostenere le famiglie rimaste senza possibilità di fare la spesa. Il riparto dei fondi in Valle Trompia

30/03/2020

I Comuni bresciani a sostegno del Made in Italy

Sono molti i Comuni che hanno accolto l’invito della Coldiretti a sostenere attraverso i social, con l’hashtag #mangiaitaliano, le produzioni agroalimentari italiane e locali, eccellenze da valorizzare soprattutto in questo momento di emergenza

29/03/2020

Bandiera a mezz'asta e un minuto di silenzio

L'invito del Presidente della Provincia di Brescia per questo martedì 31 marzo per i sindaci e per tutta la popolazione di osservare un minuto di silenzio a mezzogiorno per tutte le vittime del coronavirus


27/03/2020

«Corretti pagamenti e liquidità: due emergenze da affrontare»

I due temi sono al centro dei colloqui che l’Associazione Industriale Bresciana sta avendo con il sistema bancario locale e nazionale. Giuseppe Pasini (Presidente Aib): “Il tema dei pagamenti e della liquidità è oggi imprescindibile”

26/03/2020

Mascherine ai Comuni tramite la Protezione civile

Grazie alla raccolta fondi AiutiAMObrescia sono giunte anche in Valle Trompia alcune mascherine per il personale della Protezione civile ma non solo

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier