Skin ADV
Domenica 29 Maggio 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



16 Ottobre 2021, 16.00

Blog - Glocal

In vacanza col trinomio turismo-salute-sicurezza

di Valerio Corradi
presto per un bilancio generale del turismo 2021, ma possibile riflettere su alcune novit osservate nei mesi estivi. Vediamone alcune

Landamento dei macro-indicatori ha confermato le stime che prevedevano un deciso miglioramento dei movimenti turistici e del volume daffari del settore rispetto alla stagione 2020. Tutto ci in un quadro che ha visto una quota consistente di persone trascorrere le vacanze allinterno dei confini nazionali a dimostrazione di quanto sia ancora vivo il timore di esporsi a situazioni di contagio, soprattutto in altre aree del pianeta, e quanto pesino, come disincentivi, le limitazioni non omogenee stabilite dai paesi di partenza e di arrivo (tamponi, quarantene, pass).

A tali aspetti probabilmente correlata anche la faticosa risalita delle presenze turistiche straniere, che ha conosciuto risultati alterni nelle diverse localit. Nel complesso, alla contenuta quota di visitatori nelle citt darte, ha fatto da contraltare la riscoperta di molte localit minori del Belpaese, in uno scenario nel quale il ruolo guida stato mantenuto dalle localit di mare, di lago e di montagna raggiunte in prevalenza con mezzi privati (auto, moto, camper), con ricadute sulle reti viabilistiche locali (nel Bresciano si pensi solo alle criticit di vie turistiche come la Gardesana occidentale).

Sotto il profilo delle imprese turistiche, in non pochi casi si assistito alla cessazione di attivit o a riaperture solo parziali. Non sono comunque mancate indicazioni positive da parte delle strutture ricettive che hanno investito in progetti di riqualificazione degli spazi e dei servizi; scelta che ha consentito di disporre di strumenti aggiuntivi per tornare a creare valore.

Lestate 2021 ci consegna un turismo nel quale la questione della sicurezza stata (ed ) sempre pi centrale, non solo per i rischi connessi al Covid ma anche per la tutela dell'incolumit di tutti coloro che trascorrono periodi di vacanza o che vivono in localit turistiche.

Aspetto questultimo, riproposto con forza da alcuni episodi di cronaca (es. incidenti nautici, inefficienza dei sistemi di trasporto e stradali) che hanno toccato da vicino anche il contesto bresciano. Il trinomio turismo-sicurezza-salute sempre pi stretto e dovr essere pensato alla luce delle molte vulnerabilit che affliggono quote crescenti della popolazione e dei rischi ambientali. Il turismo post-Covid guarda con convinzione alle potenzialit del turismo a contatto con ambienti naturali e sani, come certificato anche dalle nuove guide specializzate (es. Italia allaria aperta) predisposte da autorevoli circuiti come Gambero Rosso.

Un aspetto di tendenza ha riguardato la sempre pi marcata diffusione di forme miste di turismo-lavoro, con lo smart working che stabilmente entrato nella abitudini dei turisti e nei pacchetti d'offerta di varie strutture. Questo nuovo modo di concepire la vacanza ha riproposto la sfida della destagionalizzazione dellofferta, fino ad oggi raccolta da pochi operatori.

Un altro aspetto cha forse sar ricordato dellodierna stagione turistica lestensione (incentivata dallesonero fiscale e dallesigenza di recuperare i mancati fatturati) delle superfici allaperto (es. plateatici) di pertinenza di bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie e di molte altre attivit che ha cambiato il volto di vie, piazze e strade, creando forme di movida diffusa con effetti ambivalenti.

Lesigenza di comunicare costantemente e in forme nuove con i clienti, ha poi impresso unaccelerazione al processo di digitalizzazione del settore che in prospettiva potr avvalersi degli investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la costituzione di un Hub del turismo digitale.

Le indicazioni emerse dalla stagione turistica 2021 sono dunque molte, il prossimo anno, probabilmente, dir quali di queste saranno destinate a durare nel tempo e quali ad essere archiviate insieme allo stato di emergenza che le ha generate. Rimane comunque la percezione di un settore che ha saputo ripartire con velocit diverse ma con una rinnovata spinta al cambiamento.

Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/06/2021 09:14
Casi virtuosi di turismo post pandemia Durante la pandemia alcune strutture turistiche si sono riqualificate e oggi ripartono con una marcia in pi. Il caso di un Hotel a Manerba


22/04/2021 14:46
Un turismo a misura di lavoratore agile Il turismo un comparto economico strategico per molte aree della provincia di Brescia. Come ripartire dopo l'emergenza Covid? Come potrebbe cambiare l'offerta?

01/06/2021 15:09
Un nuovo welfare per il post pandemia La pandemia ha posto la sfida di un welfare pi esteso ed inclusivo. Le nuove misure per giovani, anziani, disoccupati e famiglie fragili richiedono di essere inserite in un quadro organico che crei un sistema equo, efficace e sostenibile


30/10/2021 08:00
Se le città si affidano al sindaco della notte La fase post-elezioni amministrative mette in evidenza una figura poco nota, il "Sindaco della notte". Che funzioni svolge e perch pu essere utile?


21/01/2022 09:23
Così il Covid ridisegna il ruolo della città La pandemia sta trasformando il modo di vivere il territorio. Smart Working e consegne a domicilio cambieranno il ruolo della citt?



Notizie da Economia e lavoro
25/05/2022

Crolla la fiducia delle aziende bresciane

Nel 1 trimestre del 2022, il clima di fiducia delle imprese bresciane attive nel settore dei servizi si attestato a 108, confermando la tendenza in ribasso riscontrata nelle ultime rilevazioni. La causa? La preoccupazione per i risvolti del conflitto russo-ucraino. A evidenziarlo sono risultati dell'Indagine congiunturale del Centro Studi di Confindustria


24/05/2022

Premiati 22 nuovi Maestri del lavoro

L'onorificenza, rivolta ai lavoratori dipendenti ancora in servizio o gi pensionati, premia i collaboratori che hanno saputo contribuire, con meriti particolari, alla crescita e allo sviluppo dell'impresa.

22/05/2022

«Cigni neri, inflazione e capitale privato: qui si fa l'Italia»

All'incontro, dedicato in particolare alle opportunit legate al private markets e private equity per trasformare e innovare le imprese Italiane, sono intervenuti tra gli altri Franco Gussalli Beretta, Presidente di Confindustria Brescia, Paolo Streparava, Vice presidente di Confindustria Brescia con delega a Credito, Finanza e Fisco, e Claudio Scardovi, CEO & Fondatore di HOPE

07/05/2022

Verso organizzazioni intelligenti e creative

Welfare aziendale, responsabilit, partecipazione, resilienza sono temi chiave per la creazione di contesti lavorativi intelligenti e creativi. Se ne parler marted 17 maggio a Lumezzane alla presentazione di un volume di Luciano Pilotti

20/04/2022

Cresce l'apertura sul credito, in salita i prestiti alle industrie

Ad evidenziarlo il Booklet Economia a cura del Centro Studi di Confindustria Brescia, che contiene i principali indicatori economici della provincia. Nel quarto trimestre 2021 i prestiti all'industria salgono del 2,6%

10/04/2022

Aler e Ge.S.I. insieme per l'efficientamento energetico

Il Presidente Bianco Bertoldo e l'Amministratore unico, il nuovo ruolo assunto dall'anfese Pietro Bondoni, ricordano i lavori realizzati nelle province di competenza

08/04/2022

Iniziato mercoledì il roadshow SetteOttavi

Al Laboratorio Lanzani di Brescia, gli imprenditori del settore Abbigliamento, Magliecalze, Calzaturiero e Tessile di Confindustria Brescia si sono incontrati con i colleghi, associati e non, delle zone Brescia, Bassa Bresciana Occidentale e Bassa Bresciana Orientale.

23/02/2022

Il dipartimento economico del Tennessee incontra le aziende bresciane

All'appuntamento, organizzato dalla Camera di Commercio di Brescia con il supporto di Pro Brixia e il contributo di Confindustria Brescia, sono intervenute oltre 30 aziende

08/02/2022

Nel 2021 recuperati i volumi persi con la pandemia

Lo scorso anno si chiuso con un record nella produzione industriale: la crescita media annua stata pari al 14,8% rispetto al 2020.

03/02/2022

Timken passa al gruppo Camozzi

 Soddisfazione del mondo sindacale, produttivo e politico per la felice conclusione della crisi aziendale dell'azieda di Villa Carcina. Ricollocati anche i lavoratori rimasti senza occupazione

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier