Skin ADV
Venerdì 28 Luglio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 


31 Ottobre 2011, 09.30
-
Feste e nuove tradizioni

Le origini di Halloween

di Erregi
In Italia lo festeggiamo da pochi anni e forse non ne conosciamo davvero la storia, ma Halloween ha radici antichissime e venne istituito dalla Chiesa nel VIII secolo

Il nome deriva dalla storpiatura, avvenuta con il passare dei secoli, di “All Hallows' Eve”, letteralmente, “vigilia del giorno di Ognissanti” e venne istituito da Papa Gregorio III, nell’ambito della cristianizzazione della Germania, che, come da tradizione e da riti celtici, festeggiava, a novembre, il passaggio dall’estate al freddo, oltre che i morti celebrare il culto dei morti.

Fine del mantenimento, anche se parziale, della tradizione, con il sovrapponi mento del significato cristiano di commemorazione dei martiri, era facilitare alla popolazione il passaggio da una fede all’altra, senza imposizioni violente.

Molte e discordi le versioni, ma questa è la più plausibile. Per quanto riguarda la tradizione del dolcetto o scherzetto, sembra che si debba anch’essa ai Celti, che erano soliti lasciare offerte di cibo ai propri morti e che credevano in fate e spiritelli, che nella notte avevano l’abitudine di fare scherzi, anche pesanti e pericolosi agli uomini, con conseguenza spaventose dalle quali sono nate molte storie dell’orrore.

Ma la storia celtica non esaurisce la spiegazione di tutti i riti di Halloween: intagliare la zucca e inserirvi una candela è infatti una tradizione irlandese. Le lanterne ricavate dalle zucche venivano chiamate “Jack O’ Lantern”. Il Jack di cui parla la leggenda era un ubriacone che vendette l’anima al diavolo e che, dopo mille peripezie, riuscì ad uscire dagli inferi inserendo un tizzone nella rapa che aveva con se, usandola come torcia.

Ed è dall’Irlanda che la tradizione arrivò agli Stati Uniti, con l’ondata di immigrati irlandesi del XIX° secolo. Gli USA, però, non erano grandi produttori di rape, e così, al loro posto, vennero usate le zucche. Durante l’epoca Vittoriana, poi, la festa divenne qualcosa di più aristocratico e modaiolo e furono le classi più agiate ad impadronirsi della ricorrenza per dare feste, anche di beneficenza.

Pensate che, durante la Seconda Guerra Mondiale, alle truppe americane era permesso festeggiare la ricorrenza: questo manteneva alto il morale dei soldati e rianimava lo spirito patriottico.

Ma il passo importante venne con la creazione, a livello industriale, di gadget e costumi appositi per la notte di Halloween, che permisero alla festa di essere esportata in tutto il mondo e ai bambini di farne una festa adatta a loro, senza più la lugubre connotazione di “festa del diavolo”.

Ora che siete preparatissimi sulle origini della festa, non vi resta che travestirvi adeguatamente, preparare qualche scherzetto, intagliare qualche zucca e, soprattutto, divertirvi!

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/08/2012 09:30:00
Ferragosto: che cosa festeggiamo esattamente? Certo, le vacanze sono sempre un buon periodo per le feste, ma oggi, giorno di Ferragosto, che "scusa" abbiamo? Ecco qualche cenno storico sulle origini della ricorrenza che viene ricordata ogni 15 agosto

18/10/2012 09:30:00
A Pezzaze torna «Halloween in miniera» Una festa americana ormai amata anche da moltissimi italiani, ma quanti di loro possono vantare di averla festeggiata in un'atmosfera davvero stregata e misteriosa? A Pezzaze, un posto che ricrea quest'atmosfera, c'è!

31/10/2012 07:30:00
Tutti in miniera in cerca dell’Om dè la Löm Per la seconda, attesissima, edizione di "Halloween in miniera", l'organizzazione, composta da Ski-Mine, ScopriValtrompia, amministrazione di Pezzaze e volontari, propone una caccia al ... demone della miniera

30/10/2014 16:33:00
Lombardia terra di zucche con il 25% della produzione italiana E’ quanto afferma la Coldiretti regionale in occasione della festa di Halloween, originaria del Nord America, celebrata tra il 31 ottobre e il 1 novembre

22/10/2014 16:50:00
Aspettando Halloween in biblioteca In attesa della festa di Halloween, la biblioteca di Caino invita questo giovedì 23 ottobre tutti i bambini a un pomeriggio di letture animate sul tema della notte delle streghe



Notizie da -
02/03/2014

Brione ancora in campo per il campanile

La comunità di Brione prosegue la sua campagna per la raccolta di fondi che serviranno alla ristrutturazione del campanile della chiesa. E si pensa anche alla gola 



28/11/2011

Non vi scusiamo per il disagio

Cancellato un treno, questa mattina, nonostante la fine dello sciopero dei trasporti fosse prevista per le 21 di ieri. Ma i pendolari bresciani non ci stanno

27/11/2011

Restare bambini è giusto?

La chiamiamo sindrome di Peter Pan e implica il rifiuto o l’incapacità di crescere ed assumersi le responsabilità che derivano dalla maturazione

27/11/2011

Il Gaci contro Lottomatica

Entusiasmo per un'altra piccola battaglia vinta dall'associazione che da anni si occupa dell’adozione e del salvataggio di cani di razza levriera.

20/11/2011

Due «bresciani» al governo

Nel nuovo Governo Monti hanno trovato una collocazione di tutto rispetto due bresciani...o quasi

10/11/2011

Il Cumino

Pianta erbacea che nasce nel Mediterraneo, i suoi semi sono utilizzati come spezia per il loro particolare aroma. È diffuso soprattutto nella cucina indiana, messicana, nordafricana, cubana, mediorientale e dello Xinjiang

03/11/2011

Tifosi bresciani fermati dalla questura

Vietata la manifestazione pacifica degli ultras del Brescia alla stazione di Verona Porta Nuova, organizzata per ricordare le percosse a Paolo Scaroni

31/10/2011

Il punto esclamativo

Due galassie, una di taglio e l'altra di fronte, che si scontreranno. Ma non tanto presto.

29/10/2011

La moda del furetto domestico

Ma quale cane? Ma quale gatto? Oggi, più l’animale domestico deve essere un po’ selvatico, va ammaestrato. Ed ecco che ci si porta a casa un furetto...Ma se non fosse poi tanto selvatico?

26/10/2011

La Mille Miglia sbarca in America

E' in corso fino al 29 ottobre l'unico evento statunitense dedicato alla storica gara che prenderà il via a Brescia nel maggio 2012: si chiama "Mille Miglias North America Tribute" e percorrerà 1.000 miglia sulla West Coast americana

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier