Skin ADV
Venerdì 14 Agosto 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



21 Febbraio 2020, 09.30
Valtrompia
L’intervista

Luca Gatta, dalla tv al doppiaggio

di Cesare Fumana
Una bella storia, quella di un talento valtrumplino che partendo da zero e passando per il palco, la tv locale e tanti corsi di formazione ha realizzato il sogno di gestire uno studio di doppiaggio a Brescia
 
 
Attore e doppiatore valtrumplino, Luca Gatta, classe 1973, è partito da zero e con passione e determinazione ha imparato un mestiere che a distanza di anni gli ha permesso di arrivare a gestire un vero e proprio studio di doppiaggio in città.
 
La sua carriera la comincia giovanissimo tra i palchi bresciani e il lavoro come conduttore in una tv locale valtrumplina. Dedica molto tempo, a partire dai 18 anni, alla propria formazione artistica, frequentando prima alcuni corsi di recitazione a Milano e a Roma e successivamente l’Accademia del Doppiaggio.
 
Tra i suoi ruoli di rilievo come attore spiccano la serie tv “Freaks” su Deejay Tv, il film “Ma tu di che segno 6?” – uscito al cinema a Natale 2014, per la regia di Neri Parenti - la serie tv “Non Uccidere” su Rai 3 e le serie tv “Mariottide” e “The Generi” al fianco di Maccio Capatonda.
Come doppiatore ha inoltre dato la voce a numerosi personaggi in lungometraggi indipendenti, cortometraggi e webserie, tra cui Xoom nella webserie “Links”, il Ratto nel film “L’Ultima Luna”, il Colonnello Boris nel lungometraggio “307-R”, Gabriel nel reality “Gli Invincibili 10” in onda su Italia 2 e vari personaggi secondari nella serie “Blackout”.
 
Attualmente Luca lavora anche come conduttore radiofonico nel programma “Jump Around”, in onda su Radio 51.
 
Dal 2012 è direttore di doppiaggio presso lo studio “AltreFrequenze” di Brescia e nel contempo è fondatore della “Scuola di Doppiaggio Brescia”, all’interno della quale è direttore didattico dei corsi e docente di recitazione e doppiaggio.

Come hai cominciato la tua carriera?
- Era l'ormai lontano 1994, dopo anni di studi di recitazione e dizione vengo assunto con un amico in una piccola tv locale di Gardone Val Trompia in qualità di conduttore, alla guida del programma comico “Videocamera non Richiesta”. In pratica si trattava di andare in giro per feste e sagre ad intervistare in maniera comica gli ignari avventori. Il programma è durato tre anni e la rete televisiva si chiamava INTV, diretta da Nino Cappello.
 
Come si diventa doppiatori?
- Innanzi tutto bisogna partire dalla base, quindi frequentare un buon corso di doppiaggio che oltre ad insegnare gli aspetti tecnici di questa nobile arte, possa dare delle nozioni di recitazione e dizione.
 
Tu come hai cominciato nel doppiaggio?
- Nel modo classico, come hanno cominciato tutti i miei colleghi: ho frequentato una rinomata scuola del settore e, dopo aver assistito a numerosi turni di lavoro fatti dai doppiatori più esperti, ho iniziato a cimentarmi con i primi lavori. Ora, a distanza di anni, gestisco uno studio di doppiaggio a Brescia.
 
Sappiamo che sei anche un attore. Hai lavorato in molte produzioni?
- Beh sì, ad oggi posso contare tra le mie esperienze una ventina di cortometraggi e qualche film per il cinema. Ho lavorato con il regista Neri Parenti nel suo cinepanettone del 2014, nella serie tv “Non Uccidere” in onda sulle reti Rai; e in due serie tv con Maccio Capatonda.
 
Hai recitato in diverse produzioni di fantascienza come le serie tv “Freaks” e attualmente “Links”. È un caso, o preferisci lavorare in prodotti che trattino questo tema?
- Diciamo che le serie in cui preferisco lavorare sono... TUTTE! Con la crisi presente in questo settore non mi posso permettere di stare a scartare le scritture che non mi piacciono.
Comunque sì, è vero che lavorare in produzioni fantasy o di fantascienza è sempre soddisfacente, data la mia passione per il genere... infatti sono un appassionato del vasto mondo di Star Trek.
 
Cos'è la “Scuola di Doppiaggio Brescia”?
- In pratica, come dice il nome stesso, è una scuola in cui insegniamo il mestiere del doppiatore. Abbiamo a disposizione una vera sala di doppiaggio e ci avvaliamo della collaborazione di insegnanti esterni di dizione. Oltre a ciò, organizziamo dei laboratori intensivi tenuti dai grandi nomi di questa nobile arte. Poi, a livello lavorativo, gli allievi più meritevoli vengono inseriti nel nostro database vocale e vengono ingaggiati per doppiare i nostri prodotti, che spaziano dallo speakeraggio per le radio agli oversound, fino al cinema indipendente e webserie.
È l'unica realtà di questo tipo presente sul territorio bresciano... ne siamo molto fieri.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/07/2013 09:00
S'è spenta la voce di Tonino Accolla Si è spento ieri a 64 anni dopo una lunga malattia l'attore e doppiatore originario di Siracusa, che ha portato nelle case degli italiani la voce di Homer Simpson e di tanti altri attori hollywodiani come Eddie Murphy, Tom Hanks, Mickey Rourke

07/12/2012 10:45
«Lo Hobbit» presto in sala: Gigi Proietti nuova voce di Gandalf Giovedì 13 dicembre l'attesa proiezione nelle sale italiane della prima pellicola dello "Hobbit" di Peter Jackson. E dopo la morte nell'ottobre 2011 dello storico doppiatore dello stregone grigio Gianni Musy, sarà l'attore romano Proiettti a sostituirlo

09/07/2012 13:00
Organigramma definito per il settore giovanile rossoblù Il presidente Ezio Chinelli, il d.g. Luca Nember e il responsabile tecnico Cristiano Sala hanno definito tutti i compiti per dirigenti e staff di tutte le categorie che costituiscono il serbatoio giovanile del Lumezzane Calcio

17/12/2014 17:57
Giunta, Gervasoni al posto di Gatta  A seguito delle dimissioni dell'assessore Rudi Gatta, il Sindaco di Sarezzo ha nominato un nuovo assessore ed ha modificato le deleghe attribuite ad alcuni assessori

16/11/2014 11:51
Gatta, dimissioni a sorpresa La giunta e il consiglio comunale di Sarezzo perdono i pezzi. Dopo 19 anni di impegno politico nell’amministrazione comunale si è dimesso ieri l’assessore Rudi Gatta



Notizie da Valtrompia
10/08/2020

Nuovi stanziamenti per gli ospedali lombardi

Pioggia di milioni sulla sanità pubblica bresciana, la maggior parte destinati al Civile per il nuovo Ospedale dei Bambini, ma una fetta spetta anche al presidio di Gardone Valtrompia

06/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

22/07/2020

Una squadra al femminile per l'Academy Real Dor

Con l'intento di aprire al calcio femminile, iniziando con una squadra giovanile, l'associazione calcistica di Brescia organizza un Open Day per presentare il progetto, rivolto alle bambine nate dal 2013 al 2008


13/07/2020

Presentato il Listino dei valori degli immobili

Pubblicato da ProBrixia, è l'unico strumento ufficiale riportante dati reali e super partes, al servizio dei cittadini e dei professionisti di settore per Brescia e Provincia

02/07/2020

Biker caduto a Sant'Onofrio

Intervento congiunto del Soccorso Alpino della Valle Sabbia e della Valle Trompia per soccorrere un biker caduto sul sentiero 434 fra Nave e Lumezzane

01/07/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.

05/06/2020

Brescia, nel primo trimestre 2020 pesante caduta della produzione

Nel periodo tra gennaio e marzo, la variazione della produzione delle imprese manifatturiere bresciane è del -13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Segnali negativi anche dall’artigianato manifatturiero

05/06/2020

Coldiretti, segnali positivi per un ritorno alla normalità

Dalla Bassa bresciana al lago di Garda, dalla Valcamonica alla Franciacorta, dopo l'emergenza gli agriturismi bresciani ripartono con impegno e passione per offrire ai visitatori il meglio del territorio in massima sicurezza

04/06/2020

La Valtrompia ad «Archivissima»

La mostra “Maternità, infanzia e leggi razziali dal dal 1926 al 1938”, digitalizzata grazie ad un laboratorio didattico, questo venerdì sera diventa un proposta dell’apprezzato festival torinese

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier