Skin ADV
Domenica 27 Settembre 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



04 Maggio 2020, 08.02
Valtrompia
Commemorazioni

A 71 anni da Superga, nel giorno della ripresa

di Marisa Viviani
Non ci saranno cerimonie partecipate per la commemorazione della tragedia di Superga il 4 Maggio 2020, anche se è il giorno della ripresa dopo l'isolamento della popolazione a causa dell'epidemia da coronavirus
•VIDEO

Ripresa che offre ai cittadini
soltanto alcuni spiragli di libertà di movimento, ma non la possibilità di celebrare con manifestazioni pubbliche l'anniversario di una sciagura che resta ancora viva nella memoria del mondo sportivo e popolare a distanza di 71 anni.

Alle ore 17.03 del 4 Maggio 1949, l'aereo che trasportava la squadra del Grande Torino, di ritorno da una trasferta in Portogallo, si schiantò contro il terrapieno della Basilica di Superga. Morirono tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio, 31 persone tra cui 3 dirigenti della squadra, il direttore tecnico, l'allenatore, il massaggiatore, 3 giornalisti, 4 membri dell'equipaggio, e 18 giocatori tra titolari e riserve.

Nel giorno dei funerali, dalla città di Torino e da tutta Italia un milione di persone arrivarono a rendere omaggio alla squadra, la cui fama di grandezza calcistica e di imbattibilità si trasformò nel mito che ancora resiste all'oblio del tempo dopo 71 anni dalla sciagura.

L'affetto immutato e l'attaccamento alla memoria del Grande Torino è stato oggetto di molti studi, e non è spiegabile soltanto con la tifoseria e il successo di una squadra che vinceva tutto e ammaliava le folle. Il periodo postbellico, con le sue esigenze di ricostruzione morale e civile di un Paese devastato, vedeva infatti nella squadra granata il chiarissimo esempio di un collettivo che si imponeva all'attenzione nazionale e internazionale in virtù di un grande lavoro, impegno, innovazione tecnica, collaborazione tra i suoi componenti e concordia interna, unite ad una familiarità e semplicità di vita assimilabili a quella della maggioranza della popolazione italiana.

I grandi campioni dello sport che accumulavano successi, stabilivano record, vincevano campionati, coppe, scudetti, nella vita quotidiana erano normali padri di famiglia, fratelli, mariti, fidanzati, gente comune, vicini di casa, amici, anzi parenti di una più vasta famiglia, quella italiana. E tale fu il trauma indotto dalla tragedia di Superga, che gli ammiratori di quei Grandi persero non solo i loro idoli sportivi, ma dei famigliari, per la morte dei quali il lutto fu straziante come per veri parenti e si ricompose solo con il trascorrere del tempo, la commemorazione collettiva, il pellegrinaggio nei luoghi della loro gloria calcistica, dell'incidente aereo, del ricordo dedicatogli nei musei e nei club granata.

Ma l'aspetto più singolare e toccante dell'attaccamento alla gloriosa squadra granata, è stata la trasmissione delle gesta dei grandi campioni nella cerchia di famiglia e degli amici, come è consuetudine fare per conservare il ricordo dei propri defunti, dando anche il loro nome ai nuovi nati in segno di una continuità famigliare, affettiva e morale.

Un passaggio generazionale del testimone della memoria, consegnato dai padri ai figli come un bene di famiglia, da conservare con rispetto e cura. Una pacata elaborazione del lutto che dura da oltre 70 anni e si è fatta memoria di un mito umano prima che sportivo. Così si perpetua il ricordo di quei grandi campioni, gente comune come noi.

Altri tempi, altre passioni, altri valori. Nel suo articolo "Non è il momento" (Vallesabbianews, 28/4/2020), dedicato alla ripresa dell'attività calcistica al tempo del coronavirus, Luca Rota ha affermato: - "Proprio perché tifosi, non dovremmo avallare le scelte di chi allo spettacolo preferisce sempre e comunque il guadagno. Il calcio dovrebbe essere un'altra cosa. O forse sarebbe più giusto dire "era un'altra cosa". - La storia del Grande Torino lo insegna.

A conferma del saldissimo legame che ancora lega gli appassionati del calcio al mito del Grande Torino, oggi, 4 Maggio 2020, stante il divieto di manifestazioni pubbliche e assembramenti, si terrà un flash mob alle ore 17.03 ora della tragedia, organizzato dai tifosi che esporranno alle finestre bandiere e drappi granata, intonando la canzone "Quel giorno di pioggia" della band Sensounico (su YouTube).

Alla stessa ora don Robella celebrerà a porte chiuse una liturgia al Filadelfia, mentre la Mole Antoneliana si tingerà di granata. Presso il Cimitero Monumentale di Torino, sarà posata una corona d'alloro in ricordo del Grande Torino a cura del Circolo Soci Torino Fc 1906 e del Torino Fc 1906.

Il capitano del Torino Andrea Belotti salirà da solo a Superga e leggerà i 31 nomi delle vittime della sciagura dalla lapide commemorativa lì posata, come avviene da sempre per tradizione; quest'anno senza presenza della consueta folla di migliaia di partecipanti alla manifestazione.

Le cerimonie in onore degli "Invincibili" saranno trasmesse in streaming su Facebook e sul sito ufficiale della società granata. Questo accade perché per il Grande Torino il calcio "era un'altra cosa", e ancora ce lo ricordiamo.

Questo e altri video, con maggior risoluzione, su VallesabbianewsTV

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/03/2013 11:05
Sen Shin Sarezzo: tre podi agli Internazionali di Torino La squadra punto di riferimento per il judo in Valtrompia tornata con tre podi dalla trasferta internazionale di Torino: 1 posto per Eric Mason (-66 kg Juniores), seconda piazza per Cladis Baresi (-63 kg Cadetti) e terzo gradino del podio per Andrea Borghesi (-81 kg Senior)

02/12/2013 08:35
Il Patarò Lume vince e aggancia Milano in vetta Il quindici di Mike Gosling gioca una partita da grande squadra, riuscendo a battere 24-17 l'ostico Settimo Torino e col bonus agganciando in vetta alla classifica Asr Milano. Domenica prossima delicata sfida con l'altra milanese: il Grande Rugby

18/07/2013 10:08
La promessa Emanuele Gatto dal Torino al Lumezzane Pochi giorni fa stato perfezionato un nuovo acquisto da parte della societ rossobl, con l'arrivo in compropriet dalla Primavera del Torino del 19enne centrocampista Emanuele Gatto, pedina importante anche dell'Under 19 di Alberigo Evani

28/10/2014 10:15
Novanta artisti per una bandiera Il Palazzo dell’Arsenale di Torino, sede del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito, ospiterà da oggi al 30 novembre un grande progetto d’arte e una straordinaria operazione di solidarietà a sostegno di un’iniziativa dal grande valore umanitario

18/06/2013 10:30
Lumezzane insieme a Torino contro la violenza sulle donne Nei giorni scorsi l'assessorato alle Pari opportunit lumezzanese ha aderito alla campagna lanciata dall'amministrazione di Torino "365 giorni NO alla violenza contro le donne", impegnandosi a promuoverne le finalit in una rete condivisa da vari sindaci



Notizie da Valtrompia
08/09/2020

Affitti, cresce la disponibilità e calano i prezzi: i dati e i consigli utili

Quando si cerca una nuova casa il sogno è spesso quello di riuscire ad acquistarne una, ma non tutti possono permetterselo o vogliono impegnarsi in una scelta a lunga durata e in un mutuo...

17/08/2020

Rieccoci

L’aumento dei contagi registrato negli ultimi giorni fa temere un ritorno di massa dell’infezione. E il governo corre ai ripari

10/08/2020

Nuovi stanziamenti per gli ospedali lombardi

Pioggia di milioni sulla sanità pubblica bresciana, la maggior parte destinati al Civile per il nuovo Ospedale dei Bambini, ma una fetta spetta anche al presidio di Gardone Valtrompia

06/08/2020

Fondi per le strade agro-silvo-pastorali

Dalla Regione oltre 500 mila euro per le strade agro-silvo-pastorali della Valsabbia e dalla Val Trompia

22/07/2020

Una squadra al femminile per l'Academy Real Dor

Con l'intento di aprire al calcio femminile, iniziando con una squadra giovanile, l'associazione calcistica di Brescia organizza un Open Day per presentare il progetto, rivolto alle bambine nate dal 2013 al 2008


13/07/2020

Presentato il Listino dei valori degli immobili

Pubblicato da ProBrixia, è l'unico strumento ufficiale riportante dati reali e super partes, al servizio dei cittadini e dei professionisti di settore per Brescia e Provincia

02/07/2020

Biker caduto a Sant'Onofrio

Intervento congiunto del Soccorso Alpino della Valle Sabbia e della Valle Trompia per soccorrere un biker caduto sul sentiero 434 fra Nave e Lumezzane

01/07/2020

Mascherina ancora per due settimane

In Lombardia obbligo di mascherina fino al 14 luglio. Dal 10 luglio via libera a calcetto e discoteche. Fontana: “Fa caldo ma parere dei virologi è mantenere precauzioni”

24/06/2020

Il primo webinar sui temi di attualità dell'economia

Questo giovedì il Presidente di AIB Giuseppe Pasini dialogherà con il giornalista Ferruccio De Bortoli, ex direttore di Corriere della Sera e Sole 24 Ore. Gli incontri metteranno a confronto gli imprenditori bresciani con importanti ospiti dell’economia e del giornalismo italiano.

05/06/2020

Brescia, nel primo trimestre 2020 pesante caduta della produzione

Nel periodo tra gennaio e marzo, la variazione della produzione delle imprese manifatturiere bresciane è del -13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Segnali negativi anche dall’artigianato manifatturiero

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier