Skin ADV
Martedì 20 Aprile 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

Giuliana Franchini
Psicologa, psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene
Giuseppe Maiolo
Psicoanalista e docente di Educazione alla sessualità all''Università di Bolzano. Si occupa di formazione dei genitori e di disagio giovanile
Officina del Benessere, Puegnago, tel. 0365.651827
 
 




02 Marzo 2014, 09.34

Genitori & Figli

Prostituirsi per gioco?

di Giuseppe Maiolo
A leggere di giovani adolescenti che a Ventimiglia si prostituiscono per "gioco", colpiscono diverse cose

Per prima il cosiddetto gioco che sembra essere la molla specifica di questa come di molte altre storie dei nostri tempi.
Significa che la realtà nella quale  vivono oggi gli adolescenti è sempre meno reale e sempre di più una finzione. In particolare virtuale.
Per questo motivo le fanciulle in questione parlano di gioco, ovvero di finzione. Proprio come fanno i bambini quando giocano al "facciamo finta che..."

Se un adolescente non riesce a distinguere il reale dal virtuale significa che non sta andando avanti, che non sta crescendo.
Infatti a dispetto di quanto appare, oggi si fa una gran fatica a sviluppare autonomia e capacità critica.
Più di un tempo si rimane ai blocchi di partenza a fare i giochi infantili. Eppure il corpo pulsa, cresce, si trasforma senza che nessuno degli adulti sorvegli, controlli o se ne accorga.

Gli unici che se ne accorgono sono invece i malintenzionati, quelli che, nascosti nel web, si camuffano da pari e attraggono con ogni mezzo ragazzi e ragazze incapaci di proteggersi e difendersi.
Ma quello che colpisce ancora di più è che ogni volta vi siano genitori che cadono dalle nuvole dichiarando: "Non avrei mai detto che mia figlia potesse fare cose simili. Non immaginavo che avesse già esperienze sessuali!"

Vien da dire: quanto conosciamo i nostri figli, cosa sappiamo di loro, dei loro pensieri, delle loro fantasie o delle loro attività che pure accadono dentro le nostre case?
Ho chiesto questo recentemente a dei genitori che, convocati da un procuratore della Repubblica perché la loro figlia appena dodicenne era stata vittima di un pedofilo che l'aveva adescata in rete insieme ad una trentina di fanciulle, erano rimasti sconvolti dalla descrizione delle azioni sessuali che la loro figlioletta aveva prodotto davanti alla webcam.

Ho domandato loro quanto l'avevano accompagnata a conoscere la rete e quella realtà virtuale che dilaga su chat e Socialnetwork.
Ho provato a capire quanto conoscessero della vita intima e personale della loro figlioletta. Non ho avuto risposta.

Di certo erano increduli di quello che era successo ma soprattutto totalmente ignari del fatto che avevano ormai davanti a loro una ragazzina e non più una bambina.
Più ancora li ho visti assenti dalla vita di questa figlia e dal suo mondo, lontani da tempo dalle sue curiosità.

Questi sono i ragazzi e le ragazze che non conosciamo, che non affianchiamo nella loro crescita e quindi non sappiamo dove vanno i loro desideri, se ne hanno o quanto crescono.
Di loro sappiamo poco o nulla. Non li attrezziamo a separare il reale dal virtuale. Non li aiutiamo a conoscere la realtà vera, i pericoli, le insidie.

Così ci affidiamo a quei pochi adulti che fortunatamente ancora ci sono, come quel trentenne ligure che denuncia le minorenni prostitute per gioco e ci costringe ad aprire gli occhi.

Giuseppe Maiolo


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/03/2014 09:01
San Giuseppe: quale festa del padre? Si fa riferimento al padre putativo di Gesù, per ricordare le funzioni del padre, anche se prevale il sospetto che gli aspetti commerciali abbiano fatto perdere la valenza simbolica di questa figura

29/04/2015 08:22
Le parole nella separazione Terzo incontro del ciclo GENITORI IN FORMAzione questo giovedi 30 aprile 2015 nella sala Consiliare di Roè Volciano. Relatrice la dottoressa Ilaria Marchetti, mediatrice familiare e conduttrice di "gruppi di parola"

20/01/2014 09:28
Le 'C' dell'educazione Educare è un'arte, ovvero un misto di  operazioni che richiedono risorse oggettive e conoscenze teoriche ma soprattutto impegno personale, disponibilità relazionale ed estro creativo

31/07/2014 08:15
In vacanza coi figli Il tempo della vacanza è il tempo in cui cambiano i ritmi quotidiani e andare in vacanza con i figli richiede programmazione e preparazione

11/09/2014 07:18
Scuola e famiglia Tutto è pronto. La scuola riparte con il suo “esercito” di allievi e di insegnanti. Ma in questa annuale avventura scendono in campo anche le famiglie e i genitori



Notizie da Genitori e Figli
22/12/2020

Natale in lockdown con i figli, tempo da condividere

“Sarà un Natale diverso” è la frase che risuona di più in questi giorni. Lo abbiamo capito da un po’ a prescindere dalle indicazioni governative. Ma questo ritornello credo ci serva per prepararci alla ricorrenza da vivere quest’anno come una preziosa occasione relazionale e educativa

11/02/2020

Per un'educazione digitale

Il Safe Internet Day (SID) che si celebra quest’anno punta ancora alla sicurezza in Rete con lo slogan “Connessi e sicuri”


02/12/2019

Educare i maschi

Hanno fatto scalpore i dati recenti dell'Istat che ci hanno mostrato uno scenario sconvolgente sulla violenza alle donne, la quale colpisce nel corso della vita il 31,5% delle 16-70enni, ovvero pi di 6 milioni...


07/10/2019

Mamme tigri e figli stressati

La “mamma-tigre” è ormai una metafora nota. Descrive un modello educativo materno che, negli ultimi anni, si è diffuso anche da noi.

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

20/06/2015

Tempo di esami

Tempo di bilanci per gli studenti, ovvero tempo di esami. E con questi ansia e stress. Perché gli esami, si sa, sono una messa alla prova, una verifica per poter passare da un livello ad un altro

06/05/2015

Mala Educaciòn

Mi capita spesso di incontrare genitori che si lamentano dei figli adolescenti, ma non solo, segnalano anche il disagio per l'utilizzo da parte dei ragazzi di parolacce ad ogni piè sospinto

29/04/2015

Le parole nella separazione

Terzo incontro del ciclo GENITORI IN FORMAzione questo giovedi 30 aprile 2015 nella sala Consiliare di Roè Volciano. Relatrice la dottoressa Ilaria Marchetti, mediatrice familiare e conduttrice di "gruppi di parola"

21/04/2015

L'elogio del dubbio 2

È ripartito anche  quest’anno il ciclo di incontri di Educativa Familiare denominato GENITORI IN FORMAzione. Il primo incontro di questo percorso si è tenuto martedì scorso a Villanuova sul Clisi e il secondo avrà luogo a Barghe questa sera


23/03/2015

Il legame fraterno

La relazione che lega i fratelli può essere semplice e allo stesso tempo complessa, ma costituisce il primo rapporto affettivo che potremmo definire orizzontale perché si sviluppa tra pari


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier