Skin ADV
Domenica 19 Settembre 2021
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



23 Luglio 2012, 10.30

Povert

Acli: «Lo spread sociale è insostenibile»

di red.
In merito ai recenti dati dell'Istat che rilevano un aumento della Povert in Italia, il presidente provinciale delle Acli Roberto Rossini chiede un politica di redistribuzione delle ricchezze, con una robusta patrimoniale.

“Sta emergendo un enorme blocco sociale fatto di poveri e disoccupati che va considerato come la prima grande emergenza di questo paese, con la quale bisogna assolutamente fare i conti. Non possia-mo continuare a tollerare ancora, in Italia, la mancanza di una misura strutturale di contrasto alla povertà assoluta”.

Il presidente provinciale delle Acli Roberto Rossini fa suo il commento del presidente nazionale Andrea Olivero relativo ai nuovi dati Istat sulla diffusione della povertà nel nostro Paese: 1 milione e 297 mila famiglie (il 5,2% sul totale) in condizione di povertà assoluta. Più del doppio – 2 milioni e 782 mila (l’11,1%) quelle in situazione di povertà “relativa”. L’Italia è l’unico tra i Paesi dell’Europa a 15, con la Grecia, ad esser privo di una misura stabile per il contrasto della povertà.

Spiega Roberto Rossini: “Siamo ulteriormente preoccupati per le famiglie. La stessa Istat evidenzia il notevole peggioramento della situazione sia per le famiglie in cui non vi sono redditi da lavoro o vi sono operai, ma pure (per quanto riguarda l’indice di povertà assoluta) tra le famiglie con a capo una persona con profili professionali e/o titoli di studio bassi. Se poi prendiamo come esempio il dato relativo alla soglia mensile di povertà assoluta per una famiglia residente in un grande comune del Nord (come Brescia) con genitori e due figli adolescenti (indicato in 1582 euro), l’allarme deve suonare per le moltissime famiglie di quello che un tempo era chiamato ceto medio e medio-basso, e che ora si trovano in una situazione di marginalità, a rischio quindi di cadere in poco tempo in una situazione critica”.

L’assenza di lavoro e la presenza di figli sembrano diventati i due fattori determinanti per lo scivolamento delle famiglie nella condizione di povertà. E’ una situazione intollerabile perché mina alle radici la possibilità di crescita e di sviluppo. E’ necessario intervenire da una parte con un piano straordina-rio per l’occupazione, a partire da quella giovanile; dall’altra con il varo di una politica fiscale finalmente a vantaggio delle famiglie con figli.

La spending review è doverosa: serve tra l’altro a impedire l’aumento dell’Iva. Ma non può essere un alibi per allargare ancora la forbice tra ricchi e poveri nel nostro Paese. Questa forbice va chiusa attra-verso una politica di redistribuzione delle ricchezze, a partire da quella robusta patrimoniale che non si è voluta o potuta ancora fare in Italia. Se lo spread ci dice che la tenuta dell’economia è in crisi, i dati Istat ci dicono che è in crisi la tenuta sociale del Paese. Non si può intervenire sulla prima senza intervenire anche sulla seconda. Anche lo spread sociale è insostenibile.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/03/2013 09:00
Agenda sociale Il presidente provinciale delle Acli Roberto Rossini prende posizione all'indomani del responso delle urne, auspicando la convergenza degli eletti su una nuova agenda che riporti in copertina il titolo di "sociale"

04/03/2020 16:00
Acli, eletti i nuovi Presidenti di Zona Le assemblee di zona hanno seguito i Congressi dei 73 Circoli delle Acli bresciane. Il presidente della Zona Valle Trompia è Marco Arrighini

09/05/2013 10:00
Sarezzo discute delle nuove famiglie cadute in povertà Alle 20.30 presso la biblioteca comunale saranno gli assessori a Servizi sociali e Cultura i relatori della serata "Nuove e inedite povert per le famiglie" insieme allo psicologo dell'associazion Rut Piergiorgio Guizzi e il presidente della Commissione Pari opportunit Roberta Rivetti

09/01/2015 07:58
«Nessuno cada nel tranello» Tutte le fedi si ribellino a chi uccide usando il nome di Dio. Nero su bianco anche la condanna delle Acli bresciane all’attentato di Parigi

16/02/2013 10:30
La Caritas gardonese prossima al traguardo dei due anni Domenica 10 marzo ricorrer il secondo compleanno della Caritas parrocchiale San Marco, realt solidale nata a Gardone e impegnatissima sul fronte sociale e dell'assistenza alle situazioni di povert e disagio locali



Notizie da Economia e lavoro
17/09/2021

Metalmeccanica: nel 2° trimestre 2021 si consolida il recupero della produzione

La crescita della meccanica rispetto allo stesso periodo del 2020 è pari al +31,0%, quella della metallurgia al +39,3%; nei primi sei mesi del 2021, su base annua, la meccanica e la metallurgia hanno guadagnato rispettivamente il 30% e il 50%. Permangono le preoccupazioni legate ai rincari delle materie prime

11/09/2021

Lavoro in somministrazione, importante incremento nel secontro trimestre

Secondo i dati forniti dalle Agenzie per il Lavoro, la domanda di lavoratori in somministrazione nel bresciano mostra un deciso e inedito incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, pari al +106%.

11/09/2021

Export per la prima volta sopra i 5 miliardi

A Brescia nel secondo trimestre del 2021 esportazioni in rialzo anche rispetto al pre-Covid

06/09/2021

Timken, un progetto per la ricerca di soluzioni

Il presidente Franco Gussalli Beretta: "Il lavoro il nostro centro di attenzione. L'obbiettivo assicurare un futuro professionale a questi lavoratori e una nuova vita a questo sito produttivo"

31/08/2021

Al via mercoledì il progetto «Un vaccino per tutti»

Dal 1 settembre al 31 dicembre sar possibile aderire all'iniziativa promossa da Confindustria Brescia con CGIL, CISL e UIL provinciali: un progetto che mira a promuovere la diffusione degli interventi vaccinali nel mondo

25/08/2021

Lavoro, il mercato premia i laureati in materie tecnico-scientifiche

Lo evidenzia l'HR Dashboard 2021 del Centro Studi di Confindustria Brescia nell'ambito dei principali territori italiani a vocazione industriale

20/08/2021

Cercasi part-time impiegato tuttofare

La proposta arriva dall'Azienda Speciale Albatros, la "municipalizzata" di Lumezzane. Il candidato deve essere disponibile anche a lavori di manutenzione presso gli impianti sportivi ed il teatro Odeon. Domande entro il 7 settembre alle 12

03/08/2021

Settore Terziario, fiducia vicino ai massimi della serie storica

Nel secondo trimestre del 2021, il clima di fiducia delle imprese bresciane attive nel settore dei servizi si attestato a 149, con un deciso aumento rispetto al livello registrato nel periodo precedente (133).

29/07/2021

Industria, quasi recuperati i livelli pre Covid

Tra aprile e giugno 2021 a Brescia - 4% rispetto al 2 trimestre 2019. Record storico positivo sul 2 trimestre 2020 (+29,1%)


28/07/2021

Siglato un accordo quadro con Comune di Brescia e Acb

L'obiettivo principale dell'accordo - che durer sino al 31 dicembre 2023 - quello di uno sviluppo strategico condiviso del territorio sovracomunale, oltre che di una collaborazione nella pianificazione urbanistica.

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier