Skin ADV
Giovedì 04 Giugno 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

LANDSCAPE


MAGAZINE



 



23 Giugno 2015, 15.27
Lumezzane Valtrompia
Soccorsi in montagna

«Montagne sicure» per il soccorso in alta quota

di c.f.
Un progetto pilota della Croce Bianca di Lumezzane per facilitare l’identificazione del luogo dove far intervenire i soccorsi nel caso di incidenti in montagna
 
Con l’estate alle porte, sono in molti che scelgono di compiere delle escursioni in montagna. Purtroppo però possono capitare degli incidenti e capita di faticare a identificare il luogo dove intervenire da indicare ai soccorritori.
Per questo è nato il progetto «Montagne sicure» ideato dalla Croce Bianca di Lumezzane e vede la collaborazione anche delle due realtà di protezione civile valgobbine, i vigili del fuoco e a una iniziativa analoga del Club alpino italiano. 
 
Concepita dal volontario Massimo Mori, l´operazione prevede la sistemazione all´esterno di ben 500 piccoli edifici rurali censiti sul territorio montano lumezzanese di un pannello con le indicazioni e le coordinate da fornire al «112» in caso di richiesta di soccorso. Nelle prossime settimane ai proprietari verrà consegnata una brochure con le istruzioni su come comportarsi e un fumogeno per allertare l´elicottero. 
 
È la prima iniziativa del genere in provincia, e per essere attuata richiede una spesa di 7.500 euro per affrontare la quale la Croce Bianca sta cercando uno sponsor. «Nasce dall´esperienza sul campo - spiega il presidente Valeriano Gobbi - perchè a volte si fatica a raggiungere i sentieri poco conosciuti. Con l´arrivo del 112 e la centrale operativa dei soccorsi a Bergamo è fondamentale dare la posizione giusta». 
 
Un´idea apprezzata anche dal sindaco Matteo Zani: «È un «vantaggio per gli addetti; un meccanismo che sfrutta i punti di riferimento per intervenire nel più breve tempo possibile». 
 
L´iniziativa viaggia poi in parallelo con la classificazione dei sentieri da parte del Cai, che ha individuato sette percorsi per 50 chilometri e, unendo l´utile al dilettevole, sui 110 pali piazzati per l´orientamento ha indicato anche i codici da fornire al numero unico di emergenza. Insomma: presto sarà molto più semplice, per una persona colpita da un malore o alle prese con un infortunio, chiedere un intervento di emergenza al «112» offrendo anche le coordinate del punto da raggiungere.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
25/03/2014 10:47:00
Primo soccorso gratuito con la Croce Bianca di Lume Martedì 1° aprile avrà inizio il corso gratuito di primo soccorso tenuto dai volontari dell'associazione valgobbina: un mese di lezioni per due volte la settimana

05/10/2012 10:00:00
Tre giorni a Montichiari per il Salone dell'emergenza Da oggi, venerdì 5, fino a domenica 7 ottobre il centro fiera di Montichiari ospita la maggiore esposizione italiana riguardante il settore dell'emergenza, con la presenza di Primo soccorso, Protezione civile, Vigili del fuoco, polizia locale e provinciale

03/12/2012 11:00:00
Primo soccorso con la Croce Bianca di Lumezzane Lunedì 21 gennaio 2013 prende il via il corso gratuito di primo soccorso a cura dei formatori valgobbini e aperto a tutti. Al termine, per chi vorrà far parte del sodalizio e uscire nelle emergenze partirà un secondo corso di "soccorritore certificato"

12/09/2013 07:45:00
La Lega di Gardone per il primo soccorso L'idea lanciata dal Carroccio guidato da Sergio Belleri riguarda l'auto medica data in gestione alla Croce Bianca di Lumezzane, che il consigliere vorrebbe vedere più spesso posizionata all'ospedale gardonese

28/06/2015 15:38:00
Scenari di emergenza al Lume Emergency Day Si svolgerà sabato prossimo, 4 luglio, la maxi esercitazione di soccorso organizzata dall’Associazione Volontari Croce Bianca di Lumezzane, alla quale parteciperanno 17 equipaggi da tutta la Lombardia



Notizie da Valtrompia
03/06/2020

Rilancio della montagna bresciana

Visit Brescia promuove tre incontri online per ciascuna delle Valli Bresciane per elaborare piani di rilancio “su misura” per promuovere il territorio e attrarre turisti

28/05/2020

I sette di Montagna che avanza

“Montagna che Avanza è il gruppo, prendersi cura è il motto!” così si presentano su Instagram, social su cui è molto vivo il progetto

23/05/2020

Multinazionali estere a Brescia

L’analisi, realizzata dall’Ufficio Studi e Ricerche Aib, ha riguardato le realtà manifatturiere, società di capitali, con fatturato superiore a 1 milione di euro, comprendendo partecipazioni di controllo e minoritarie (ma sopra il 25%). In provincia sono 103 le imprese locali a partecipazione estera, con un volume d’affari di 3,6 miliardi di euro

18/05/2020

Fase 2 bis in pillole

Da questo lunedì 18 maggio riprendono in tutta Italia gran parte delle attività commerciali aperte al pubblico. In Lombardia permangono alcune restrizioni. Tornano anche le messe coi fedeli.

17/05/2020

«Uno sguardo sul territorio»

Dal Civile alla Poliambulanza, passando per AiutiAMOBrescia. Facciamo il punto coi protagonisti. E’ la proposta “Made in Caino” con uno sguardo sull’itera provincia. Questo lunedì sera in diretta su Youtube

12/05/2020

Ritornano le messe con i fedeli

A partire da lunedì 18 maggio sono di nuovo ammesse le celebrazioni con la presenza dei fedeli, rispettando le indicazioni del Protocollo firmato fra Governo e Cei. Ulteriori indicazioni dalla diocesi

12/05/2020

Una rilettura sapienziale dell'esperienza vissuta

È quanto chiede il Vescovo di Brescia, mons. Tremolada alle comunità della diocesi nel camino di ritorno alla normalità della vita delle parrocchie dopo la dura esperienza della pandemia

09/05/2020

Pasini: «Covid-19 e infortunio sul lavoro: una norma gravissima e anti-impresa»

La legislazione di emergenza epidemiologica da Covid-19 contiene una norma (art. 42, d.l. 18/2020) che equipara l’infezione da Coronavirus ad infortunio, se contratta in occasione di lavoro

09/05/2020

Ok a manutenzione e cura dei capanni da caccia

Una nota della Prefettura di Brescia conferma che fra le attività consentite nella Fase 2 rientrano anche quelle di pulizia delle aree degli appostamenti da caccia

09/05/2020

Sì agli sport individuali

La nuova ordinanza di Regione Lombardia consente fino al 17 maggio di praticare gli sport individuali all'aperto e all’interno di centri sportivi

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier