Skin ADV
Domenica 27 Novembre 2022
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

Giuliana Franchini
Psicologa, psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene
Giuseppe Maiolo
Psicoanalista e docente di Educazione alla sessualità all''Università di Bolzano. Si occupa di formazione dei genitori e di disagio giovanile
Officina del Benessere, Puegnago, tel. 0365.651827
 
 




09 Dicembre 2014, 09.42

Genitori & Figli

Tempo di doni

di Giuliana Beghini Franchini
E' in arrivo Santa Lucia, poi ci sarà Natale e infine la Befana. Ad accompagnare ricorrenze e festività il motivo del dono, regali che molto spesso sono dedicati ai più piccini

Il Natale in arrivo è, per tradizione, la festa dei doni che un po’ tutti possono scartare sotto l’albero, in particolare i bambini... senza dimenticare Santa Lucia e la Befana
Al di là del consumismo eccessivo che andrebbe evitato, l’idea di accompagnare la festa con doni per i più piccoli è antica e rimanda simbolicamente a quanto accadde nella grotta del Bambinello.

Forse oggi oltre al recupero dei significati perché i regali abbiano un valore e un senso per chi li riceve, dovremmo prestare attenzione a ciò che si compera. 
Acquistare un giocattolo, che di solito è il regalo più adatto ai piccini visto che il gioco è un’attività fondamentale per la crescita e lo sviluppo, richiede una certa riflessione.

Prima di tutto vale la pena domandarsi quanto esso sia sicuro e non esponga il piccolo a pericoli.
A giudicare dagli incidenti che infatti si verificano proprio durante le festività natalizie, molti sono causati da giocattoli non a norma di legge e dall’uso improprio di essi.

Nella scelta di un giocattolo è importante considerare l’età del bambino, perché alcuni giochi assolutamente innocui per i più grandicelli potrebbero essere pericolosi per i piccoli.
Il giocattolo è uno strumento che aiuta il bambino a conoscere la realtà e a sviluppare competenze e abilità, ma ancor di più ad accrescere e mantenere viva la fantasia che è una delle dotazioni fondamentali.

Cercare un giocattolo da regalare a un bambino
è una cosa seria e non può essere un acquisto frettoloso.
Forse più che seguire la moda e le proposte più reclamizzate dall’industria del giocattolo vale la pena pensare agli interessi e ai gusti personali del bambino cui vogliamo dedicarlo.
Ciò significa evitare di comprare giochi che soddisfino i desideri infantili insoddisfatti di noi adulti. Quanti trenini elettrici sono stati regalati più per la gioia dei padri che dei figli!

E poi non è assolutamente detto che un bambino si diverta con tutto.
Prova ne è che la maggior parte dei giochi, una volta scartati e usati per qualche momento, finiscono con l’essere abbandonati. Un gioco deve poter essere a lungo stimolante perché il bambino continui a giocarci e non esaurire la curiosità nel giro di qualche ora.

Non ha alcun senso pensare a giocattoli diversi per maschi e femmine.
I bambini non hanno preconcetti  ma al contrario giocano con quello che dà più piacere e divertimento a prescindere dal sesso.
Un giocattolo per così dire da maschietti o uno da femminucce non condizionerà mai l’orientamento sessuale né il senso di identità di un bambino.

Scegliere un giocattolo per un bambino significa pensare a qualcosa che lo faccia divertire e, allo stesso tempo, crescere.
I cosiddetti giocattoli “intelligenti” sono utili, ma non bisogna esagerare con quelli che hanno esclusive finalità didattiche.
Perché i bambini, benché apprendano col gioco, imparano molto di più imitando e provando a fare, fingendo e inventando sotto la spinta della fantasia.

Il “facciamo finta che tu sia…” è il gioco più vecchio ed entusiasmante che il bambino possa fare oltreché quello più creativo.
Ma per questa stessa ragione forse vale la pena non dimenticare che ciò che conta di più per il bambino dopo aver scartato i regali nella notte magica di Natale è condividere insieme a lui la gioia di giocare e il piacere dell’esperienza emotiva che solo il gioco insieme a mamma e papà può dare.

Giuliana Beghini Franchini
www.ciripo.it



Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
21/12/2014 08:00
Cosa regalare? I regali, si dice, sono un pensiero che si materializza soprattutto per ricordare che c’è qualcosa di affettivo che ci lega alla persona cui lo dedichiamo

18/12/2013 09:00
Fare doni a Natale Tempo di feste e tempo di regali, soprattutto per i bambini. La tradizione vuole che a Natale i regali siano in gran parte giocattoli

05/12/2014 13:08
Luminarie e animazione per le feste Cominceranno da sabato 6 dicembre le iniziative natalizie a Lumezzane dove scendono in campo il Comitato dei commercianti e il comune che hanno addobbato l’intero paese nell’attesa di Santa Lucia e Babbo Natale

22/12/2020 15:00
Natale in lockdown con i figli, tempo da condividere “Sarà un Natale diverso” è la frase che risuona di più in questi giorni. Lo abbiamo capito da un po’ a prescindere dalle indicazioni governative. Ma questo ritornello credo ci serva per prepararci alla ricorrenza da vivere quest’anno come una preziosa occasione relazionale e educativa

10/12/2014 16:20
A Mondaro di Pezzaze, le bancarelle di Santa Lucia

È atteso per questo sabato 13, giorno di Santa Lucia e grande festa per i più piccoli, il mercatino della frazione pezzazese di Mondaro





Notizie da Genitori e Figli
12/09/2022

Insegnare vuol dire...

Insegnare, dice il vocabolario, verbo transitivo che vien dal latino "insignare" e significa "imprimere segni"...

17/06/2022

Tempo di esami e tempo dell'ansia

Con gli esami in arrivo l'aria che si respira in famiglia e tra i ragazzi, carica di tensione

22/01/2022

Povertà educativa e cultura della violenza

La violenza sulle donne da parte dei maschi purtroppo una realt quanto mai ricorrente, ma le riflessioni sul maschilismo che la alimenta continuano ad incontrare inaccettabili resistenze

03/01/2022

Il Capodanno nella psiche e l'arte del cambiamento

Si dice che il Capodanno sia una sorta di compleanno collettivo e i festeggiamenti rappresentino per tutti, nel bene e nel male, la consapevolezza di un anno in pi. Ne deriva che le reazioni a questa ricorrenza siano diverse

31/12/2021

Coltivare la speranza

Se c' una parola che nei giorni natalizi e di fine d'anno ricorre pi di frequente, questa la "speranza".

15/12/2021

L'albero di Natale, ancora metafora della nostra esistenza

Nei preparativi per il Natale ancora oggi, oltre al Presepe come narrazione della cristianit, c' l'albero da adornare all'esterno o in casa


13/11/2021

I giochi violenti di Squid Game

Da quasi due mesi si sta parlando di Squid Game, il "Gioco del calamaro" la serie TV coreana che sta spopolando


14/09/2021

Il silenzio degli innocenti. Le vittime inascoltate dei bulli

Valentina ha sperato ogni giorno che i suoi compagni potessero avere compassione di lei e prima o poi la lasciassero in pace, almeno durante la pausa, quando gli altri si divertivano e lei si cercava una tana dove sparire. Ma inutile


04/08/2021

Dal DDL Zan all'educazione e alla prevenzione dell'omofobia

Il grande dibattito attorno al DDL Zan evidenzia lo scontro politico in atto ma anche quanto ci sia ancora da fare per contrastare la violenza nei confronti delle diversit e in particolare quelle riguardanti la sessualit

24/07/2021

Il gioco come confronto. Ovvero, educare anche alla sconfitta

Da pi parti e da tempo, ormai, si dice che nell'educare serve fornire il senso del limite, contenere gli eccessi, dare un confine alle richieste, moderare le pretese


  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier