Skin ADV
Martedì 26 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 

Giuliana Franchini
Psicologa, psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene
Giuseppe Maiolo
Psicoanalista e docente di Educazione alla sessualità all''Università di Bolzano. Si occupa di formazione dei genitori e di disagio giovanile
Officina del Benessere, Puegnago, tel. 0365.651827
 
 




03 Luglio 2013, 09.00

Genitori&Figli

In vacanza con i figli

di Giuliana Beghini Franchini
Di questo periodo, andare in vacanza e sospendere l'attività per un periodo di sano relax, è una cosa normale. Ma più ancora utile per tutti
 
La famiglia in ferie ritrova ritmi diversi da quelli quotidiani. Più ancora si ritrova, si incontra, si avvicina.
Almeno così dovrebbe essere. In vacanza c’è il tempo per rigenerarsi e divertirsi ma anche per un dialogare meno frettoloso e concitato.
Un tempo per parlare ed ascoltare con calma e partecipazione.
 
Con i figli allora l’occasione è preziosa: poter essere insieme, godere di un tempo “costruttivo” e uscire dalla routine che spesso ci porta solo a “vivere accanto”. Distrattamente.
È importante allora giocare con i bambini, coinvolgersi nelle loro iniziative e coinvolgerli nelle nostre cose, come programmare insieme un’escursione o una gita.
 
Dovremmo, viceversa, evitare di riprodurre quella quotidinaità di rapporti tipica della vita in città.
Un esempio per tutti: vedere meno televisione.
Perché, sembrerà strano, ma anche in vacanza la TV continua a farla da padrona, o meglio, da baby sitter!
 
Una recente ricerca ha infatti dimostrato una volta di più, se mai ce ne fosse bisogno, che il 71% dei bambini italiani, anche nei luoghi di villeggiatura con la famiglia, trascorre più o meno 6 ore davanti alla televisione! Inutile dire che questo “parcheggio” quotidiano e persistente dei bambini davanti al piccolo schermo, mette in evidenza un tratto inaccettabile della nostra distratta società e un aspetto trascurante della famiglia.
 
Certo andare in vacanza con i figli, soprattutto se piccoli, è un impegno che richiede programmazione e preparazione.
Ad esempio, i bambini andrebbero informati su quello che sarà il viaggio, sul tempo, sul luogo del soggiorno e sulle cose che si potranno fare una volta arrivati.
 
Più li prepariamo e più riusciranno ad adattarsi e ad accettare gli imprevisti.
Questi se di solito infastidiscono gli adulti, figuriamoci se non disturbano i bambini che sono meno flessibili e hanno meno esperienze a cui far riferimento.
 
Poi forse varrebbe la pena ricordarsi che, a differenza dei grandi che intendono le ferie come un periodo di riposo e di inerzia totale, i bambini anche in vacanza continuano a restare attivi e spesso lo diventano ancora di più.
Pensare che un bambino goda come noi l’estasi di un tramonto o il piacere di una spiaggia deserta, è fuori luogo.
 
Egli ha bisogno della compagnia dei coetanei, del frasutono del gioco e della nostra presenza attiva e partecipata.
Per lui la vacanza avrà veramente un senso se potrà viverla davvero insieme a noi.
 
Giuliana Beghini Franchini
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
31/07/2014 08:15:00
In vacanza coi figli Il tempo della vacanza è il tempo in cui cambiano i ritmi quotidiani e andare in vacanza con i figli richiede programmazione e preparazione

16/08/2014 10:00:00
L’estate degli adolescenti L’estate, per tutti è sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di più.

12/07/2013 09:30:00
L'estate degli adolescenti L'estate, per tutti è sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di più. Anche il corpo si impone, si espande e vibra

18/10/2012 09:00:00
Se i figli hanno qualcosa da dire Quando due genitori si separano per i figli inizia un periodo critico, difficile che crea insicurezza, fragilità. Una condizione alla quale si può trovare rimedio, basta sapere come fare

29/04/2015 08:22:00
Le parole nella separazione Terzo incontro del ciclo GENITORI IN FORMAzione questo giovedi 30 aprile 2015 nella sala Consiliare di Roè Volciano. Relatrice la dottoressa Ilaria Marchetti, mediatrice familiare e conduttrice di "gruppi di parola"



Notizie da Genitori e Figli
11/02/2020

Per un'educazione digitale

Il Safe Internet Day (SID) che si celebra quest’anno punta ancora alla sicurezza in Rete con lo slogan “Connessi e sicuri”


02/12/2019

Educare i maschi

Hanno fatto scalpore i dati recenti dell’Istat che ci hanno mostrato uno scenario sconvolgente sulla violenza alle donne, la quale colpisce nel corso della vita il 31,5% delle 16-70enni, ovvero più di 6 milioni...


07/10/2019

Mamme tigri e figli stressati

La “mamma-tigre” è ormai una metafora nota. Descrive un modello educativo materno che, negli ultimi anni, si è diffuso anche da noi.

18/11/2018

Madri che uccidono

Uccidere i figli e togliersi la vita è un gesto che ti appare mostruoso, inconcepibile, innaturale e contrario all’idea che abbiamo delle madri che i figli li mettono al mondo e li fanno crescere.

20/06/2015

Tempo di esami

Tempo di bilanci per gli studenti, ovvero tempo di esami. E con questi ansia e stress. Perché gli esami, si sa, sono una messa alla prova, una verifica per poter passare da un livello ad un altro

06/05/2015

Mala Educaciòn

Mi capita spesso di incontrare genitori che si lamentano dei figli adolescenti, ma non solo, segnalano anche il disagio per l'utilizzo da parte dei ragazzi di parolacce ad ogni piè sospinto

29/04/2015

Le parole nella separazione

Terzo incontro del ciclo GENITORI IN FORMAzione questo giovedi 30 aprile 2015 nella sala Consiliare di Roè Volciano. Relatrice la dottoressa Ilaria Marchetti, mediatrice familiare e conduttrice di "gruppi di parola"

21/04/2015

L'elogio del dubbio 2

È ripartito anche  quest’anno il ciclo di incontri di Educativa Familiare denominato GENITORI IN FORMAzione. Il primo incontro di questo percorso si è tenuto martedì scorso a Villanuova sul Clisi e il secondo avrà luogo a Barghe questa sera


23/03/2015

Il legame fraterno

La relazione che lega i fratelli può essere semplice e allo stesso tempo complessa, ma costituisce il primo rapporto affettivo che potremmo definire orizzontale perché si sviluppa tra pari


10/03/2015

Cyberbullismo

Alcuni giorni fa la RAI ha trasmesso un video mostrando un episodio di bullismo: una ragazza di 17 anni che con inaudita violenza aggredisce un’altra ragazza di 12 anni

  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier