Skin ADV
Martedì 01 Dicembre 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 


19 Novembre 2020, 10.15

Libri

L'educazione

di Barbara
Un memoriale scritto Tara Westover,oggi 34 anni, un contenitore di una realtà distorta frutto di un’educazione estrema. Ma come si fa a sapere che certe cose sono sbagliate se non si hanno paragoni da poter utilizzare? 

Tara è cresciuta alle pendici di una montagna chiamata Principessa indiana nei territori dell'Idaho, però non è cresciuta correndo per i prati, non giocava con i compagni di scuola… anche perché, a scuola, non poteva andarci; per il mondo, lei e i suoi fratelli, esistevano per modo di dire.

Questo per via delle radicali convinzioni del padre, che spesso sfociano in paranoie che ben poco hanno a che fare con la religione mormone. La famiglia vive isolata all’ombra di questa montagna, e i bambini, oltre a non essere mandati a scuola, addirittura non hanno documenti legali della loro nascita e quindi della loro esistenza. 
 
L’autrice tratteggia i componenti della sua famiglia in modo lucido e chiaro: non ci sono spazi per diversi giudizi, tutto è lampante e drammaticamente reale.
 
A tratti viene voglia di chiudere il libro e far finta che certe cose, semplicemente, non possano accadere… ma il desiderio di vedere Tara alzare la testa, camminare diritta, guardare avanti porta a continuare la lettura.
 
Si legge attendendo l’attimo in cui si spera di vederla usare la determinazione per difendersi da un fratello che ha fatto sue troppe cose del padre per correggerla e farla crescere nel modo "giusto", da un padre bipolare e manipolatore, da una madre che non ha il coraggio di ribellarsi essa stessa e che, anzi, a tratti spalleggia, di molto, il marito.
 
Un libro che interroga sul significato di educazione come processo di crescita e come atto di amore verso se stessi.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
05/10/2014 09:19
Le cose che non ho Il bellissimo romanzo “Le cose che non ho” di Grégoire Delacourt racconta la storia di una donna positiva e semplice che conduce una vita normalissima tra lavoro, casa e famiglia e che, improvvisamente, grazie a una grossa vincita, può realizzare tutti i suoi sogni

28/06/2014 09:01
Emozionarsi con Vasco Brondi Siamo stati a vedere "Le Luci della centrale elettrica”.  A Cascina San Giacomo una bella esibizione di Vasco Brondi e band

01/04/2014 09:37
NYMPH()MANIAC: la noia del sesso In anteprima, la recensione di un capolavoro di 4 ore, diviso in due parti, con cui il regista danese Lars Von Trier realizza un affresco di vita.
Nei cinema dal 3 aprile con la prima parte e dal 24 aprile con la seconda

26/11/2018 16:42
«L'infinito», Vecchioni torna con un nuovo disco Ai giornalisti il cantautore ha annunciato, a sorpresa, non il ritiro dalle scene ma il suo ritorno in cattedra con un nuovo lavoro, a cinque anni dall’ultimo disco di inediti 
• VIDEO


15/09/2012 10:30
Corso d'educazione L'educazione, si sa, alle base della civile convivenza. Questo vale non soltanto per le persone, ma anche per gli amici a quattro zampe



  • Valtrompia
  • Bovegno
  • Bovezzo
  • Brione
  • Caino
  • Collio
  • Concesio
  • Gardone VT
  • Irma
  • Lodrino
  • Lumezzane
  • Marcheno
  • Marmentino
  • Nave
  • Pezzaze
  • Polaveno
  • Sarezzo
  • Tavernole
  • Villa Carcina
  • -

  • Dossier