Autostima
di Sabina Moro

Migliorare la propria autostima è un lavoro impegnativo che richiede impegno e costanza. Che collegamenti possono esserci tra autostima e impegno lavorativo?

 
Per migliorare la propria autostima è prima di tutto necessario darsi tempo in quanto sarà è un percorso non immediato che coinvolge più aree della vita di una persona (cultura, lavoro, sentimenti, giudizi, ecc..) e, richiede esperienza per comprendere se un certo comportamento è funzionale o meno per il nostro benessere.
 
Soffermandoci sull’area lavorativa è importante che il nostro lavoro sia in linea con le nostre abilità e con le nostre risorse, dandoci la possibilità di sperimentare ed apprendere. Avere un lavoro in linea con le nostre competenze permette di sentirsi abili, efficaci e di aumentare il valore che diamo a noi stessi. Un altro aspetto importante è quello di trovare un lavoro che rispecchi i nostri valori, sentirsi in linea e credere nell’azienda o nel prodotto che vendiamo ci permette di mantenere alta la motivazione al lavoro e ci invoglia a muoverci per la crescita dell’azienda stessa. 
 
Risulta inoltre necessario non lasciarsi scoraggiare dai possibili inevitabili fallimenti che si possono sperimentare in ambito lavorativo, essere perseveranti attraverso la ricerca di soluzione al problema è un punto di forza. È quindi importante tenere nota dei successi, anche piccoli, raggiunti, accettare gli errori commessi e non rifiutare nuove opportunità.
 
Un altro aspetto importante che incide sull’autostima lavorativa è la chiarezza degli obiettivi.  Avere ben chiara la meta da aggiungere è fondamentale per indirizzare i nostri comportamenti e apportare delle modifiche qualora non riuscissimo ad ottenere dei risultati. Muoversi in modo poco definito può essere fuorviante e generare emozioni di tristezza legate al sentimento di incapacità. Gli obiettivi devono essere infatti chiari, realistici e misurabili entro un periodo di tempo prestabilito. 
 
Avere una buona autostima è utile in qualsiasi tipo di lavoro in quanto ci perette di stare meglio e di volersi bene senza essere continuamente mossi da pensieri negativi come “questo lavoro è meglio di niente”, “accetto questo lavoro tanto non ne troverò mai un altro”, “odio questo lavoro”, “nessuno mi capisce e mi valorizza”, che hanno una notevole influenza anche sulla vita privata.  
 
Avere una buona autostima incide inoltre in modo rilevante su lavori nella quale è implicata la vendita di un prodotto. Mostrare fiducia in sé aumenta la possibilità che anche gli altri credano in noi. Alcuni aspetti da tenere a mente durante una vendita sono: spalle e petto aperti, abito in ordine, eloquio scorrevole, tono deciso, sorridere, intervenire nelle discussioni, ecc.
 
Le persone che considerano sé stesse come responsabili dei risultati raggiunti, a seguito di costante impegno e formazione, hanno più possibilità di crescere lavorativamente e personalmente. 
 
Dott.ssa Sabina Moro 
3934107718
sabina.moro@outlook.it
Instagram: 21grammi_di_psicologia    
sabinamoro.jpg