Prada sempre più green
di red.

In arrivo una nuova collezione tutta in nylon eco



La svolta green ha oramai da tempo investito anche il mondo della moda, con gli stilisti sempre più impegnati nel tentativo di rendere più ecologiche le proprie collezioni e produzioni. È un diktat che viene seguito per diversi motivi, dalla green economy fino ad arrivare al rispetto delle esigenze di un pianeta stressato e sfruttato per decenni. Un esempio è stato dato ultimamente dal grande Valentino, che ha deciso di rinunciare all’uso della lana di alpaca per le sue collezioni, e proprio sulla scia del rispetto per il mondo animale e per l’ambiente si inserisce anche la novità proposta con la nuova collezione Prada, realizzata interamente in nylon eco.

Nuove collezioni sempre più green

Anche Prada ha deciso di andare incontro alle esigenze del nostro pianeta, lanciando una nuova collezione sempre più green, prodotta utilizzando il nylon eco. Questo materiale, infatti, viene realizzato partendo dagli scarti della plastica e delle reti da pesca. In realtà questa casa di moda è sempre stata particolarmente attenta al tema della sostenibilità, mettendolo in pratica in prima persona, a partire dal reperimento dei materiali fino ad arrivare alla fase produttiva.

La nuova collezione verrà dunque composta da numerosissimi modelli eco, che andranno dagli abiti ad accessori iconici come le classiche borse Prada, apprezzatissime da sempre dalle donne di tutto il mondo. Come se non bastasse l’azione sul campo, questo marchio è sempre stato uno dei primi ad animare il dibattito sul tema green applicato alla moda, sostenendo l’urgenza di un argomento che tanti stilisti e case di moda purtroppo ignorano.

L’invito a non fermarsi di Miuccia Prada

L’Italia si appresta a vivere un secondo lockdown, nel caso le nuove misure attuate dal Governo non dovessero raccogliere i frutti sperati. Una eventuale seconda chiusura rigida impatterà nuovamente sull’economia e sulle aziende, ma ci sono personaggi come Miuccia Prada che invitano comunque a non fermarsi. Un secondo lockdown potrebbe infatti diventare un momento perfetto per spingere sulla creatività, e per dedicarsi a nuovi progetti, sfruttando anche il potenziale immenso offerto dal digitale e dalle nuove tecnologie.

Nello specifico, Miuccia Prada ha proposto un nuovo progetto basato sul racconto delle scienze tramite le arti visive: una missione senza ombra di dubbio ambiziosa e ricca di difficoltà, ma – proprio per questo motivo – altamente innovativa e stuzzicante. Non a caso, la proposta di Miuccia è già stata accolta positivamente da diversi scienziati ed esperti, con l’obiettivo di creare un luogo di incontro basato sulla cultura. Naturalmente il pensiero di Miuccia Prada si focalizza su alcune delle tecnologie che rappresenteranno il futuro dell’umanità intera, come nel caso dell’intelligenza artificiale, le cui prospettive e potenzialità sono infinite.

L’intervento di Miuccia ha toccato diversi temi, come ad esempio il freno della paura di un nuovo lockdown, che potrebbe limitare i creativi di tutto il mondo. Dato che la diffusione su scala globale del vaccino attualmente è prevista in primavera, bisogna prepararsi.

Innovazione ed ecologia sono da sempre tra i valori ricercati da Prada: valori che rendono questo marchio italiano tra i più grandi di sempre.
 
201119nylon_eco_Prada.jpg