A Brione sotto il trattore, ma non in Trentino
di Redazione

Difetto strutturale o peccato di gioventù? L'aver affidato ad una centrale bergamasca la gestione delle emergenze sta creando qualche difficoltà. Ieri si è trattato di un problema di omonimia



Dal Giornale di Brescia.

Brione. Sopra Gussago, provincia di Brescia. E non Brione sopra Condino, provincia di Trento.
Un’omonimia che poteva avere conseguenze drammatiche, ieri pomeriggio, due settimane dopo l’introduzione della centrale Nue 112 che «smista» le chiamate di emergenza e le inoltra a forze dell’ordine, Vigili del Fuoco e Soreu di Bergamo, sala operativa del soccorso sanitario che ha sostituito il soppresso 118 di Brescia.

Un 70enne è rimasto schiacciato dal trattorino con cui stava raccogliendo legna in un bosco, sopra Brione (quello in provincia di Brescia).
La telefonata che allerta i soccorsi viene ricevuta dalla centrale del Nue 112 di Brescia, alla caserma Goito.
Qui si crea un pericoloso equivoco: alla richiesta di intervento a Brione, la chiamata viene girata al 118 di Trento. La circostanza ha complicato il soccorso al ferito.

I dettagli sul Giornale di Brescia in edicola oggi, sabato 6 giugno.
Qui si può scaricare la versione digitale.

150606brione.jpg