Per un rifiuto organico di qualità
di Redazione

L’amministrazione comunale di Concesio promuove una campagna sensibilizzazione per il corretto conferimento del materiale organico di qualità con la consegna a prezzo agevolato dei sacchetti compostabili grazie al contributo della Provincia

 
Con l’arrivo delle calotte sui cassonetti grigio e marrone, è stata consegnata la chiave per la loro apertura, insieme ai contenitori multipli impilabili, per la raccolta differenziata di carta, plastica e vetro, a partire già dall’ambiente domestico, ed anche il cestino areato marrone, insieme a 100 sacchetti di carta “Sumus”.
 
Visto il grande successo riscontrato, è ora possibile ritirare altri 100 sacchetti “Sumus”, da utilizzare insieme al cestino areato marrone, consegnato insieme alla chiavetta per l’apertura delle calotte, installate sui cassonetti.
 
La nuova fornitura “una tantum” è disponibile solo per utenze domestiche, ed è stata resa possibile grazie all’adesione all’“Accordo provinciale per lo sviluppo di una filiera economicamente sostenibile per la produzione di compost di qualità”, promosso dalla Provincia di Brescia. Scopo di quest’accordo è appunto la promozione di azioni volte a sensibilizzare i comportamenti verso la produzione di compost di qualità. Infatti, i comuni hanno tariffe diverse, stabilite sempre dalla Provincia di Brescia, in base alla qualità dei “rifiuti” che arrivano all’impianto di destinazione, ubicato a Bagnolo Mella ed unico per tutti i comuni della Provincia, dove appunto quello che per noi è un rifiuto organico, diventa materia prima per la trasformazione in compost da giardino. Se nei rifiuti organici sono presenti anche impurità non organiche, come ad esempio sacchetti di plastica,il comune spende di più per lo smaltimento, ed i maggiori costi sostenuti si riflettono, di rimando, sulla Tariffa per i Rifiuti  (ad oggi chiamata TARI). 
 
E’ perciò vitale, nell’interesse dei cittadini, che gli scarti da cucina ed i rifiuti organici in generale vengano conferiti nei cassonetti marroni utilizzando SACCHETTI COMPOSTABILI, siano essi di carta o di mater-bi (sembrano di plastica ma sono realizzati con materia organica, e recano impresso il timbro “ok compost”), evitando quindi nella maniera più assoluta i sacchetti di plastica.
 
Tornando alla nuova fornitura di sacchetti “Sumus”, è possibile recarsi presso l’Ufficio Tecnico Comunale (via De Gasperi 5) nei relativi orari di apertura al pubblico, ossia solo il Lunedì ed il Venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, per ritirare n. 100 sacchetti al costo di 2 €, prezzo calmierato reso possibile grazie al forte contributo della Provincia di Brescia.
 
“E’ importantissimo promuovere la giusta mentalità – illustra l’Assessore all’Ambiente del comune di Concesio, Giampietro Belleri – e spiegare quali differenze esistono tra conferire rifiuti organici nel cassonetto utilizzando un sacchetto di plastica anziché, come più corretto, un sacchetto compostabile. Non sembra opportuno vedere aumentare la tassa quando, con un minimo di attenzione e buona volontà, si può ottenere un compost di qualità migliore, che comporta appunto agevolazioni tariffarie al comune ed ai cittadini”.
 
Il ragionamento vale anche per i Green Service, non solo per i cassonetti: infatti, quando si portano gli sfalci e le ramaglie da giardino, il sacco di plastica bisogna svuotarlo nel cassone, evitando sia di buttarcelo dentro che di abbandonarlo accanto.
“Tutto inizia dall’educazione civica e dalla buona volontà – conclude l’Assessore Belleri – e, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, siamo convinti che con un minimo di impegno, si possano ottenere, tutti insieme, grandi risultati. Ritengo fondamentale sottolineare che nei cassonetti marroni devono essere conferiti SOLO rifiuti organici, discorso che vale anche per il sacchetto.

NON BISOGNA QUINDI BUTTARE sacchi di plastica, carta stagnola, lettiere e deiezioni animali, residui di pulizia con saponi e creme, carbone e fuliggine, carta o altri materiali impregnati di sostanze chimiche, pannolini ed assorbenti, garze e medicamenti, mozziconi di sigaretta, segatura sporca e fiori finti, MENTRE E’ POSSIBILE BUTTARE scarti alimentari di cucina, carni cotte e crude, ossi e lische di pesce, scarti e filtri di caffè, the e camomilla, scarti di frutta e verdura, pasta, riso e pane, gusci d’uova, di molluschi e di crostacei, pezzi di carta bagnati, unti o sporchi di cibo, fazzoletti di carta usati, tappi di sughero, stuzzicadenti e bastoncini dei gelati, cartoni della pizza se unti..”
 
150508_CassonettoMarroneOrganico.jpg 150508_CassonettoMarroneOrganico.jpg