Marcheno capofila per la Polizia Locale
di Natalia Monti

Nuovi accordi per il servizio di Polizia Locale sono stati approvati da Marcheno e coinvolgeranno altri comuni dell'Alta Valle




Sarà Marcheno a coordinare il servizio di Polizia Locale che accomuna Tavernole, Marmentino, Irma, Bovegno e Pezzaze: l'accordo durerà tre anni e coinvolgerà i due agenti di Marcheno e un terzo da Bovegno, distribuiti sul territorio per la sicurezza e la sorveglianza.

Nel dettaglio, oltre alle normali ore di servizio a Marcheno e Bovegno, gli agenti ne passeranno 4 a Tavernole, Pezzaze e Marmentino e 2 a Irma, con spese divise su tutti i comuni aderenti alla convenzione. Tra i vantaggi presentati dall'assessore Barbara Morandi, vi è anche la possibilità di risparmiare e fare fronte comune.

La minoranza di Sandro Savelli e anche quella di Eugenio Freddi, però, non nascondono qualche perplessità: si teme che, diminuendo le ore di sorveglianza a Marcheno, a farne le spese saranno anche i pedoni, in particolare negli orari di entrata ed uscita a scuola e si ritiene anche che non vi sarà alcun risparmio effettivo, ma solo prestazioni di più bassa qualità.

L'amministrazione, però, rassicura che, se la convenzione non dovesse dimostrarsi la migliore delle soluzioni per la popolazione di Marcheno, si potrà sempre sciogliere e, comunque, il controllo e monitoraggio dell'andamento degli accordi sarà costante.
polizia_locale_blocco.jpg