Arrivano nuovi fondi per la 'Casa della natura'
di Vanessa Maggi

La struttura nata nel 2010 per volontŗ dell'assessorato all'Ambiente del Comune di Bovezzo ha ricevuto quest'anno l'approvazione dall'assemblea del "Parco delle colline" di cui fa parte per un finanziamento di 5 mila euro

 
Potrà presto contare su nuove risorse economiche la "Casa della natura" che il gruppo Gian gestisce in località Valle del Cannone per conto del Comune di Bovezzo.
 
Nata nel 2010 dalla volontà dell'assessorato all'Ambiente (guidato da Mario Folli) con il restauro del vecchio ovile Rampinelli, la struttura fa parte del Parco delle Colline creato nel 1997 dal Comune di Brescia ed al quale si sono via via unite le municipalità di Bovezzo, Collebeato, Cellatica e Rodengo Saiano. 
 
Proprio all'interno del Parco confluiscono ogni anno dai cinque comuni somme he vanno a costituire una sorta di cassa condivisa e utile agli interventi necessari nelle diverse strutture (da Bovezzo ogni anno arrivano circa 16 mila euro).
 
Interventi che quest'anno arriveranno proprio per il comune triumplino, dopo che l'assessore Folli aveva avanzato la proposta in sede assembleare: un finanziamento di circa 5 mila euro per realizzare una nuova area di sosta con tavoli, zone barbecue e una fontanella.
bovezzo_casa_della_natura_vista.jpg bovezzo_casa_della_natura_vista.jpg