Rapinata fuori da una banca di Sarezzo
di Redazione

Ieri alle 10.45 una 42enne di Villa Carcina aveva appena ritirato dei monili dalla cassetta di sicurezza dell'Unicredit di via Repubblica, quando all'uscita Ť stata derubata da due giovani stranieri

 
Si era recata allo sportello Unicredit di via Repubblica a Sarezzo per ritirare alcuni monili d'oro custoditi nella cassetta di sicurezza della banca, quando all'uscita dall'istituto di credito ha dovuto fronteggiare due malviventi di origine straniera.
 
Protagonista dello spiacevole episodio una donna di 42 anni residente a Villa Carcina, che ieri intorno alle 10.45 è uscita dalla banca saretina, ha raggiunto la sua auto sul lato opposto della strada, percorso poche centinaia di metri, quindi è stata bloccata da un uomo che le si è parato davanti.
 
A quel punto un secondo uomo è sbucato da un angolo per mettere a segno un vero e proprio agguato: ha aperto la portiera dell'auto, cercando di strapparle la borsa che portava a tracolla, poi ha estratto un taglierino, ha tranciato la cinghia ed è fuggito insieme al complice con la refurtiva.
 
Nella breve colluttazione la donna è stata ferita alla mano, ha gridato per chiedere aiuto, quindi ha allertato immediatamente i carabinieri di Gardone, prima di passare dal Pronto soccorso dell'ospedale per medicare la mano (giudicata guaribile in cinque giorni).
 
Adesso i militari gardonesi, guidati dal capitano Piermarco Borettaz, stanno conducendo le indagini per risalire ai due giovani stranieri, che la signora rapinata non ha saputo descrivere, perché ancora sotto choc.
 
Anche i filmati delle telecamere esterne alla banca sono al vaglio degli inquirenti per capire se la donna è stata pedinata da vicino sin da quando è uscita.