Via libera per l'autostrada di Valle
di Andrea Alesci

I 324 espropri sono stati conclusi tutti con accordi bonari ed a gennaio arriverà l'approvazione di Anas per la ditta aggiudicataria dei lavori che partiranno a luglio 2014 per il tratto da Concesio a Sarezzo

 

Luglio 2014 sarà un periodo storico per la Valtrompia: allora inizieranno i lavori per quell'autostrada della quale si parlava già cinquantadue anni fa.
 
Tutti i 324 espropri sono stati portati a termine con successo (gli ultimi pagamenti entro il 31 dicembre) e ieri è arrivata anche l'ufficialità da parte dell'assessore provinciale ai Lavori pubblici, Maria Teresa Vivaldini: il raccordo autostradalae da Concesio a Sarezzo si farà.
 
Un piano d'intervento con un finanziamento complessivo di 250 milioni di euro della società Autostrada Brescia-Padova per il primo lotto di lavori.
 
L'inizio con una nuova rotatoria sulla Sp 19 che arriva dalla Franciacorta verso Concesio; di qui una galleria artificiale a San Vigilio, quindi due viadotti (da 200 metri ciascuno) sul fiume Mella, uno svincolo a un livello più basso dell'attuale in località Codolazza e una galleria a doppia canna di 3,6 chilometri sino allo svincolo che sarà creato con un ponte in galleria sul torrente Faidana tra Villa Carcina e Sarezzo.
 
Infine, a Sarezzo sarà scavata una galleria artificiale che consenta di delivellare l'attuale svincolo con Lumezzane.
 
Un primo lotto di lavori aggiudicati provvisoriamente alla Ics Grand Lavori di Roma, in attesa che a gennaio ci sia l'approvazione da parte di Anas del cronoprogramma operativo per i lavori.
 
Dunque, un'opera attesa da oltre mezzo secolo che possa alleviare il traffico di circa 44 mila veicoli che ogni giorno transitano sulla trafficatatissima Sp 345 della Valtrompia. Sperando poi che anche il secondo lotto (interamente in galleria verso Lumezzane) possa anche'esso divenire realtà in un prossimo futuro.
sp_345_sarezzo_telecamera.jpg sp_345_sarezzo_telecamera.jpg