Al Forno di Tavernole un aperitivo con ospite speciale
di Erregi

Continuano gli appuntamenti di "I musei incontrano il teatro" proposti dalla Comunitŕ montana, Sibca, associazione Treatro e altre realtŕ del territorio che si sposteranno mercoledě 4 dicembre al Forno fusorio di Tavernole per un incontro con l'attore Mario Perrotta

 
Appuntamento gratuito al Forno di Tavernole alle ore 19 di mercoledì 4 dicembre con un'altra tappa del percorso "I musei incontrano il teatro" che avrà come ospite d'eccellenza uno dei più famosi attori di teatro italiani, Mauro Perrotta.
 
Un artista che è anche drammaturgo, regista teatrale e scrittore già ospite della Valle del Mella nell'ambito della rassegna teatrale "Proposta".
 
Per la sua attività Perrotta ha ricevuto molti riconoscimenti: è stato finalista Premio Ubu 2004 per il Miglior Testo Italiano, finalista Premio Ubu 2009 come Migliore Attore, vincitore Premio Hystrio 2009 alla Drammaturgia, e vincitore Premio Speciale Ubu 2011. Una delle principali tappe del suo percorso artistico è stata il progetto Cìncali, composto da due spettacoli incentrati sul tema dell’emigrazione italiana nel dopoguerra, entrambi ospitati in passato all’interno della Rassegna Teatrale della Valle Trompia “Proposta”.
 
Durante la fase di esordio, “Italiani Cìncali. Parte prima: minatori in Belgio” venne allestito all’interno del Museo “Le Miniere” di Pezzaze: la prima esperienza in miniera anche per Perrotta, il quale per l’occasione volle girare un video dello spettacolo.
 
L’attore stesso ha da sempre sostenuto che questo luogo di confine della Valle Trompia ha segnato la fortuna, sia in Italia che all’estero, del suo progetto sull’emigrazione. D’altra parte il nostro territorio ha vissuto in prima persona ciò che Perrotta ha voluto raccontare: il dramma del dover partire per lavorare, il dramma di dover rinchiudersi in una miniera per sopravvivere.
 
Quello di mercoledì 4 dicembre sarà l’incontro tra una straordinaria “cattedrale del lavoro”, dove originariamente veniva fuso il materiale estratto nelle miniere circostanti, e il migliore tra gli interpreti che hanno dato voce al disagio del lavoro. Segnaliamo che per l’occasione l’attore parlerà anche del suo ultimo progetto, una trilogia dedicata al pittore svizzero-reggiano Ligabue.
 
Dopo l'incontro con il pubblico si potrĂ  godere di un aperitivo buffet offerto dal ristorante "La Cascina dei Gelsi" di Gardone, con prodotti tipici locali, seguito da una breve visita al museo del Forno. Per informazioni l'associazione Treatro risponde allo 030 89 01 195 e al 338 59 46 090.
FornoFusorio.JPG FornoFusorio.JPG FornoFusorio.JPG