Ripescato un cavallo morto nel fiume Mella
di Redazione

In seguito a una segnalazione oggi i vigili del fuoco di Gardone sono intervenuti a Zanano per recuperare una carcassa di cavallo che da una decina di giorni si era incagliata contro una roccia nell'alveo del Mella

 
Si è concluso poco prima delle 17.30 l'intervento dei vigili del fuoco di Gardone nell'alveo del fiume Mella tra Zanano e Ponte Zanano.
 
Un lavoro che li ha impegnati per più di un'ora nel recupero della carcassa di un cavallo che si era arenata proprio in corrispondenza del ponte che porta verso il Redaelli.
 
L'animale è stato portato a valle dalla forte corrente di una decina di giorni fa, incagliandosi contro una pietra e rimanendo agganciato a un fil di ferro.
 
Tanto è stato il tempo di permanenza del cavallo ormai in fase di decomposizione proprio sotto la pista ciclabile.
 
Il tanfo maleodorante sprigionato ha messo in allerta la gente che abita nei dintorni.
 
Di qui la chiamata odierna ai Vigili del fuoco, giunti sul posto insieme alla polizia municipale di Sarezzo e ai carabinieri di Gardone.
 
L'animale morto è stata prima ricomposta all'interno di un solido cubo, quindi issata sul ponte tramite una gru gentilmente concessa da una vicina ditta di rottami, prima di essere trasferita presso un apposito sito per lo smaltimento delle carcasse.
 
 
Nelle foto: la sequenza del recupero della carcassa ad opera dei vigili del fuoco di Gardone.
zanano_recupero_cavallo_fiume_1_luglio_2013.jpg zanano_recupero_cavallo_fiume_1_luglio_2013.jpg zanano_recupero_cavallo_fiume_1_luglio_2013.jpg zanano_recupero_cavallo_fiume_1_luglio_2013.jpg