Lungo gli appostamenti tra Crocedomini e Maniva
di Pietro Zatti

Domenica 16 giugno l'associazione MilleMonti propone il quarto appuntamento di "Passo dopo passo", stavolta con un'escursione intitolata "Maniva terra di confine". Le prenotazioni vanno effettuate entro venerdž 14 giugno

 
Domenica c'è un'occasione da non mancare in Alta Valtrompia, dove approda l'appuntamento di giugno con "Passo dopo passo".
 
Promossa dalla Comunità montana e fattivamente realizzata grazie alla collaborazione dell'associazione MilleMonti, l'iniziativa escursionistica di domenica 16 giugno ha per titolo "Maniva terra di confine".
 
Un cammino lungo gli appostamenti del Monte Colombine e del Dasdana che stanno sulla linea Crocedomini - Maniva per scoprire i manufatti e le opere d'arte che il Genio dell'Esercito Italiano ha costruito per la difesa del territorio di una prima guerra mondiale.
 
"Partiamo dal Pian delle Baste - dicono le guide di MilleMonti - e la prima cosa che vediamo è il rudere di un grande edificio, il Casermone, l'edificio che conteneva fino a 250 uomini. Si segue la strada militare che dal pian delle Baste (2063 metri) serviva il monte Colombine dove eranocollocate postazioni d'artiglieria e dove sono ancora visibili i trinceramenti.
 
La strada inizialmente pianeggiante supera la bastionata nel punto di protezione dagli attacchi nemici e con ben 19 tornanti supera con pendenza costante il dislivello.¬†Dalla cima delle Colombine (2214 metri) il panorama spazia a 360¬į.

Abbandoniamo la cima scendendo verso ovest fino al goletto di Cludona (2031 metri) seguendo untratto del sentiero 3V e poi per un tratto di ripida discesa verso nord-est seguiamo il sentiero per il bivacco Grazzini ricavato dal recupero di una malga (acqua nelle vicinanze).

Dopo una sosta risaliamo verso le Colombine e ripercorriamo un breve tratto della dorsale, superiamo la vetta e sempre sullo spartiacque traversiamo tutto il monte fino alla cima del monte Dasdana. Il percorso è molto panoramico ma non presenta tratti esposti.
 
Sul monte Dasdana (2180 metri) ritroviamo nuove tracce della guerra con trinceramenti e basamenti degli obici di artiglieria. Le tre piazzole hanno la particolarità di essere disposte su livelli diversi. Scendiamo dalla vetta del Dasdana seguendo la vecchia mulattiera di servizio alla postazione fino aritornare al punto di partenza".
 
Una gita per la quale è richiesta la prenotazione entro venerdì 14 giugno, contattando il Cup (030.8337495 - cup@cm.valletrompia.it) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17.
 
 
Nelle foto, dall'alto in basso: ruderi al Pian delle Baste; cartello per Monte Colombine; Pian delle Baste e Bivacco Grazzini; il logo dell'associazione MilleMonti.
pian_delle_baste_ruderi_guerra_mondiale.jpg pian_delle_baste_ruderi_guerra_mondiale.jpg pian_delle_baste_ruderi_guerra_mondiale.jpg pian_delle_baste_ruderi_guerra_mondiale.jpg