Gardone, l'oratorio è in festa per «Adotta il Palazzetto»
di Erregi

La tradizionale celebrazione che vede coinvolti l'oratorio e la parrocchia di Gardone, quest'anno sar l'occasione propizia anche per presentare il progetto del nuovo Palazzetto dello Sport e per raccogliere fondi

 
“Festa della Gioia” è da sempre sinonimo di giochi, svago, divertimento, goliardia ed unione, ovviamente sul palcoscenico dell’oratorio San Giovanni Bosco di Gardone che, però, ora come ora, sente più dolori che gioie.
 
Nonostante il progetto “Adotta il Palazzetto” sia decollato ormai da qualche tempo, i fondi raccolti non sono ancora sufficienti: l’obiettivo della proposta fatta alla comunità è quello dei 400 mila euro e la festa, che si protrarrà fino al 16 settembre, potrebbe essere una buona occasione per far leva sulla sensibilità della popolazione.
 
Dopo oltre due anni di chiusura per questioni di sicurezza ed agibilità, si comincia, infatti, a sentire la mancanza di una struttura che, oltre ad essere di grande utilità per le attività oratoriali come il Cre, era anche luogo di incontro per assemblee scolastiche e spazio per associazioni sportive che ora si arrangiano come possono, in palestre alternative.
 
Anche qual’ora i 400 mila euro verranno raggiunti, però, ne mancheranno ancora altri 600 mila, che rientreranno in un mutuo che la Parrocchia ha intenzione di accendere. L’appello alla generosità, quindi, si ripete e le speranze sono ancora accese: al Palazzetto non si può rinunciare.

 

DSCN2593.JPG