I risvolti della crisi sulla Valle
di Erregi

Sono la Comunità Montana e Civitas Srl a porsi interrogativi sulla situazione economica della Valtrompia: continuano gli interventi a sostegno del lavoro e si monitorano i livelli di disoccupazione e cassa integrazione

 
Sei mesi sono passati dall’avvio di progetti volti a far fronte alla crisi economica e, inevitabilmente, all’inoccupazione, disoccupazione, mobilità e cassintegrazione, realtà che continuano a vessare ben più di un’azienda, in Valtrompia e non.
 
Attraverso i voucher lavorativi, Comunità montana, Civitas e quasi tutti i comuni aderenti all’ente, stanno portando avanti tentativi si inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro, con tirocini formativi e incentivi economici per le aziende che assumono.
 
Si tratta, a monte, di un investimento di circa 100 mila euro, che si è tradotto in 48 colloqui di lavoro e in 40 diversi progetti. Con finanziamenti individuali giunti da quasi tutti i comuni della Comunità Montana, i candidati scelti per i voucher hanno testato l’efficacia dello sportello per il lavoro della Civitas Srl, ma molto resta ancora da fare.
 
E come spiega l’assessore Andrea Porteri, a settembre, una volta ottenuto un quadro più definitivo della situazione economica dei primi sei mesi di questo 2012, si procederà all’analisi del numero di rapporti di lavoro interrotti o cominciati, alle richieste di lavoro e alle necessità sia delle popolazione che delle aziende.
job_wanted.jpg job_wanted.jpg