Bovezzo ecologico con i cassonetti a calotta
di Vanessa Maggi

Dal 1° luglio entreranno in funzione i nuovi cassonetti per indifferenziata e organico dotati del sistema di apertura tramite chiavetta elettronica. Il 13 e il 22 giugno due incontri informativi pubblici

 
Rivoluzione ecologica a Bovezzo, dove dal 1° luglio saranno in funzione i nuovi cassonetti dotati di calotta. Un cambiamento che riguarderà i contenitori dell’indifferenziata e dell’organico, che potranno essere aperti per caricare il proprio sacchetto di spazzatura soltanto con una personale chiavetta.
 
Una nuova modalità di conferimento che cerca di educare i cittadini al rispetto dell’ambiente, favorendo al contempo una diminuzione dei costi relativi alla raccolta.
 
“Durante l’anno – spiega Marco Miristice, consigliere delegato a raccolta e smaltimento rifiuti – ogni famiglia potrà conferire un certo numero di sacchetti di indifferenziata e organico, con il tetto massimo stabilito sulla base dei metri quadrati dell’abitazione e sul numero dei familiari. La cosa avverrà molto semplicemente: a ogni nucleo famigliare sarà consegnata una chiavetta elettronica da inserire nel cassonetto per farlo aprire. Se si supererà il numero massimo annuale di conferimenti consentiti, si pagherà una tariffa supplementare al Comune”.
 
Un modo anche questo per riuscire a far decollare quella percentuale di raccolta differenziata che per il momento si attesta al 32%, ben lontana dal quel 65% che ogni Comune dovrebbe raggiungere per legge entro il 31 dicembre 2012.
 
Per informare meglio la popolazione sono stati organizzati due incontri pubblici, che si terranno presso l’auditorium parrocchiale “Luisa Martinelli” di via Paolo VI il 13 e il 22 giugno (ore 20.30).
 
Per ulteriori informazioni contattare il responsabile del procedimento, il geometra Francesco Fornari, telefonando allo 030.2111240 o scrivendo un’e-mail a  francesco.fornari@comune.bovezzo.bs.it.
cassonetti_calotta.jpg cassonetti_calotta.jpg