Il Tenco al tempo del Liga
di Davide Vedovelli

Tutto č pronto per il Premio Tenco 2011 che andrŕ in scena da giovedě 10 a sabato 12 novembre al Teatro Ariston di Sanremo.

Il cast è già stato comunicato, oggi è stato reso noto anche il nome del Tappabuchi (colui che intrattiene il pubblico durante i cambi palco), e quest'anno tocca all'attore e cantautore Peppe Voltarelli, ex frontman del gruppo "Il parto delle nuvole pesanti". Raccoglie la difficile eredità lascaitagli nelle precedenti edizioni da Paolo hende e Roberto freak Antoni. A causa dei tagli economici anche gli incontri pomeridiani sono stati ridotti.
Si è scelto di riservare un unico pomeriggio, quello di venerdì 11, a un ricordo di Amilcare Rambaldi, l’ideatore del Club Tenco di cui ricorre quest’anno il centenario dalla nascita, e ai due dischi prodotti direttamente dal “Tenco”.
Le serate verranno presentate come sempre da Antonio Silva, mentre il coordinamento teatrale è di Michelangelo Ricci.
Due album saranno presentati in anteprima.
I due album si intitolano “Ciao ragazzo” e “Luigi Tenco. Sulle labbra di un altro” e sono in uscita nei giorni della Rassegna.
Il primo, un doppio cd realizzato da Club Tenco e Ala Bianca, contiene la registrazione dal vivo dell’omonima serata tenuta all’Ariston nel dicembre 1996 in omaggio ad Amilcare Rambaldi a un anno dalla sua scomparsa. Si tratta di un concerto esclusivo di Chico Buarque de Hollanda, integrato da sue canzoni eseguite, per lo più in versioni italiane (anche inedite), da Vinicio Capossela, Giorgio Conte, Armando Corsi, Irio De Paula, Grazia Di Michele, Enzo Jannacci, Antonella Serà e Tosca, più due bonus-track da Ornella Vanoni, sempre live al Tenco. Il disco presenta rarità o inediti assoluti, come le interpretazioni di “Genova per noi” e “Anema e core” da parte di Chico Buarque, il duetto tra Buarque e Jannacci su “Oh che sarà”, il brano di Vinicio Capossela e altri. Anche “Luigi Tenco. Sulle labbra di un altro”, realizzato da Club Tenco e Lilium Produzioni, unisce due cd. In uno si trovano tutte le interpretazioni di “Lontano lontano” di Tenco eseguite dal vivo nel corso degli anni (1989-2010) come sigla d’apertura della Rassegna da Ornella Vanoni, Gino Paoli, Milva, Roberto Vecchioni, Eugenio Finardi, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Francesco Guccini, Patty Pravo, Vinicio Capossela, Edoardo Bennato, Teresa De Sio, Gilberto Gil, Enzo Jannacci, Antonello Venditti, Massimo Ranieri, Samuele Bersani & Gino Paoli, Simone Cristicchi, Sergio Cammariere, Alice e Renzo Arbore. Nell'altro cd, “Come fiori in mare Vol. II”, compaiono varie canzoni di Tenco interpretate da artisti di giovani generazioni: Gianmaria Testa, Stefano Amen, Carlot-ta, Ettore Giuradei, Cesare Basile, Alessandro Grazian, Mariposa, Mauro Ermanno Giovanardi, Giulia Villari, Evasio Muraro, Zibba, Alessandro Fiori, Guido Maria Grillo, Alberto Patrucco, Iosonouncane e Onorato.

Il pomeriggio di venerdì 11 si aprirà alle ore 15.30 e inizierà con un videoricordo di Amilcare Rambaldi intitolato con un’altra citazione dalla citata canzone di Paolo Conte: “L’ho visto, guardava...”, montaggio di frammenti televisivi curato da Enrico de Angelis, Sergio Farinelli e Fausto Pellegrini. Alle 16 avrà luogo la presentazione di “Ciao ragazzo”, con l'intervento del produttore del disco Toni Verona. Alle 16.30 sarà la volta di “Luigi Tenco. Sulle labbra di un altro”, con interventi musicali di Cesare Basile, Guido Maria Grillo, Iosonouncane, Mariposa, Evasio Muraro, Onorato e Alberto Patrucco. Parteciperanno il produttore del disco Giancarlo Onorato e i giornalisti Annino La Posta e Luca Trambusti. Condurranno il pomeriggio Enrico de Angelis e Sergio Secondiano Sacchi.

Da giovedì 10 (dalle ore 11 alle 21), nella Sala Incontri del Teatro Ariston, si potranno visitare due mostre: “Photo-Show n.3”, laboratorio fotografico a cura di Fabrizio Fenucci, e “Qui sto parlando di Amilcare”, dedicata ai cento anni di Amilcare Rambaldi. Anche quest’ultimo titolo proviene dall’amata canzone di Conte.

111025LucianoLigabue.jpg